Dark Souls 2 - Majula

Come orientarsi nell'hub principale del gioco. Personaggi, scoperte e segreti di Majula.

Cliccate sul testo seguente in blu per tornare all'indice della guida di Dark Souls 2.

Una volta usciti dalla fenditura nella roccia, percorrete la discesa e andate a sinistra per trovare una Benedizione divina sul corpo di un cavaliere. Percorrete i tunnel a sinistra fino a trovare un uomo seduto, con cui potrete parlare. Recuperate Gemma vitale e Osso del ritorno dal corpo sulla sinistra, poi entrate nella struttura. Nelle due celle ci sono dei mostri discretamente forti ma non impossibili da battere con le dovute cautele. Fate attenzione a quello di sinistra, che potrebbe abbattere la porta e attaccarvi.

Nella cella di sinistra troverete più di un Talismano di Lloyd. Tornate da dove siete venuti: lungo la discesa che porta al villaggio troverete un'apertura tra le rocce. Spostate la visuale per trovare una piattaforma su cui lasciarvi cadere, e uno stretto sentiero ancora più in basso. Raggiungete quest'ultimo e percorretelo per raccogliere una Mazza chiodata e una Campana sacra da chierico. Continuate nell'unica direzione disponibile per arrivare al falò di Majula, raccogliendo lungo la strada anche il Binocolo.

Accendete il Falò Lontano di Majula e parlate con la donna poco più in basso. Sarà costei a permettervi di salire di livello e a consegnarvi nonché a potenziare quando possibile la Fiaschetta Estus.

Raggiungete ora l'abitazione a sinistra, dove potrete parlare con il fabbro rimasto chiuso all'esterno della sua fucina. A destra di quest'ultima troverete un'Anima di soldato ignoto e tre gemme vitali. Proseguite verso la parte sinistra di Majula per trovare un'altra Gemma vitale in una tenda, poi avventuratevi nella grossa costruzione a destra. Scendendo lungo le scale a spirale troverete una nicchia sulla sinistra: aprite il baule che nasconde per trovare un Parma cremisi.

Arrivate in fondo alle scale e tirate la leva in fondo. Imboccate il nuovo passaggio e raccogliete alla fine di esso un'Anima di non morto perduto e una Spada da ladro spezzata. Non è ancora il momento di avventurarsi oltre (ma se volete date pure un'occhiata alla Torre della fiamma di Heide), quindi tornate indietro e tirate la leva sulle scale a destra per riaprire il passaggio e tornare a Majula.

Appena usciti dalla costruzione, potrete salire sulla sinistra. Alla fine della salita troverete un corpo con altre Ossa del ritorno e la Pietra del Vincitore a cui rivolgervi, volendo, per stringere il Patto della Compagnia dei Campioni.

Prima di procedere potrete parlare con il mercante di armature in una delle abitazioni, e colpire la pietra sul bordo del pozzo per far salire un cadavere da cui raccogliere un Frammento di Fiaschetta Estus. Infine, l'uomo seduto vicino all'obelisco sul mare vi permetterà di stringere il Patto della Via del Blu e vi darà altre informazioni in merito. La targa alla base dell'obelisco, per inciso, tiene traccia del numero delle vostre morti. In una delle case del villaggio troverete anche un gatto parlante, Shalquoir, che vi permetterà di annullare i Patti. La creatura vende anche alcuni oggetti, che per ora sono però troppo costosi.

Ora tornate al falò e imboccate la via verso il basso: a destra del cunicolo roccioso troverete un forziere con una Moneta arrugginita. Proseguite fino alla leva, tiratela e attendete che la grata sia sollevata per passare (fate attenzione, perché si abbasserà nuovamente quasi subito). Proseguite e oltrepassate il ponte, poi scendete lungo le assi a sinistra per giungere a un forziere da cui prendere un'Effigie umana. Ora potrete sia saltare verso il cadavere in basso che tornare in alto e imboccare il sentiero.

In entrambi i casi, giungerete poco dopo alla prossima area di Dark Souls 2: la Foresta dei Giganti Caduti. Se avete scelto il sentiero, appena arrivati nella foresta risalite subito il fiume a destra per giungere al cadavere, da cui potrete raccogliere un altro Osso del ritorno e un'Anima di non morto perduto.

Vai ai commenti (637)

Riguardo l'autore

Emiliano Baglioni

Emiliano Baglioni

Redattore

Emiliano si affaccia al mondo dei videogiochi all’epoca del Vic 20. Vive la sua storia di giocatore pensando che prima o poi crescerà e mollerà il joypad, ma non abbandona mai la sua passione, che riesce in qualche modo misterioso a conciliare con tutto il resto.

Contenuti correlati o recenti

Gli sviluppatori di Batman Arkham Origins confermano di essere al lavoro su un gioco DC

Quale sarà il misterioso progetto di Warner Bros. Montreal?

Hideo Kojima fermato alla dogana americana a causa del BB Pod di Death Stranding

Prima dell'arrivo al San Diego Comic-Con il creatore di Death Stranding ha avuto un piccolo problema alla dogana.

Articoli correlati...

Commenti (637)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza