Nemmeno il tempo di uscire che in Titanfall sono stati "beccati" i primi giocatori scorretti propensi all'utilizzo di cheat e glitch ai danni dei gamers corretti.

E quale miglior rimedio se non il ban? Respawn è già al corrente di alcuni "cheaters" (che sfruttano falle del codice per utlizzare programmi illegali... vedi gli Aimbot) che stanno rovinando l'esperienza di gioco ai tantissimi videogiocatori "puliti"; videogiocatori che hanno chiesto il pugno duro alla software house che, in tutta risposta, ha annunciato seri provvedimenti in arrivo come esclusioni temporanee o permanenti dei players recidivi.

Riguardo l'autore

Marco Gatto

Marco Gatto

Redattore

Si avvicina ai videogiochi grazie a suo papà, incallito videogiocatore. Inizia a smanettare sin dalla tenera età con Intellivision e Atari VCS 2600. Da lì in poi, l’amore viscerale per i videogiochi non si è più assopito.