Oggi chiude la casa d'aste di Diablo III

Blizzard elimina uno degli elementi pi¨ controversi del suo hack 'n slash.

Con uno scarno post sul sito ufficiale, Blizzard ratifica ciò che era stato annunciato da tempo: oggi chiude la casa d'aste in Diablo III.

La casa d'aste era un modo per acquistare oggetti speciali sia con moneta virtuale che con denaro reale ed è stato uno degli elementi che più aveva creato polemiche, quando il gioco venne lanciato su PC due anni fa.

Con la sua eliminazione, e con l'introduzione del sistema Loot 2.0 che migliora il ritrovamento di equipaggiamento speciale, Blizzard punta a ritrovare quel gusto dell'esplorazione alla ricerca di oggetti rari ed epici che caratterizzava la serie.

Maggiori informazioni sulle ragioni della chiusura, e su cosa questa comporta, si possono trovare tra le FAQ ufficiali.

Ricordiamo, inoltre, che la prossima settimana uscirà la prima espansione del gioco: Reaper of Souls.

Vai ai commenti (3)

Giochi trattati in questo articolo

Riguardo l'autore

Elio Cossu

Elio Cossu

Redattore

Morso da un C64 radioattivo in tenera etÓ, si trasforma lentamente in un videogiocatore accanito e nerd di un certo livello. Lo si trova spesso a frugare tra i giochi indie alla ricerca di qualche perla nascosta.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (3)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza