CD Projekt spiega i motivi del ritardo di The Witcher 3

Il gioco è stato spostato al prossimo anno.

Come ben ricorderete, CD Projekt ha deciso di spostare l'uscita dell'attesissimo terzo capitolo della saga di The Witcher al 2015. Lo sviluppatore polacco ha pensato bene di prendersi maggiore tempo a disposizione per rifinire al meglio gameplay e grafica.

Con i mesi extra aggiuntivi CD Projekt potrà apportare anche numerose migliorie, come quelle schedulate nella lista seguente:

Cose già realizzate

  • Dialoghi già conclusi e implementati.
  • Doppiaggio per ogni lingua di gioco.
  • Mondo di gioco completato, compresi i vari luoghi, elementi basilari del gameplay implementati.
  • Asset grafici e animazioni quasi completati.
  • Il gioco è già interamente affrontabile.
  • Il REDengine 3 supporta tutte le tre piattaforme.
  • Fisica ancora in produzione.

Elementi da aggiungere e rifnire

  • Implementazioni delle side-quest rimanenti.
  • Importazione dei voice-overs e test qualità.
  • Bilanciamento del gameplay e testing.
  • Rifiniture grafiche e ottimizzazioni,asset, animazioni, effetti e suoni.
  • Ottimizzazione del REDengine3.

Ragioni del ritardo

  • Meno competizione.
  • Miglioramento delle campagne di marketing focalizzate sull'acquirente informato e non casuale.
  • Un gioco più pulito e quindi migliore.
  • Aumento del parco macchine next-gen installato nel mondo.

Vai ai commenti (20)

Riguardo l'autore

Marco Gatto

Marco Gatto

Redattore

Si avvicina ai videogiochi grazie a suo papà, incallito videogiocatore. Inizia a smanettare sin dalla tenera età con Intellivision e Atari VCS 2600. Da lì in poi, l’amore viscerale per i videogiochi non si è più assopito.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Cyberpunk 2077 non includerà alcuna fetch quest

Il senior quest designer Philip Weber parla della filosofia dello studio dietro la progettazione delle missioni secondarie.

In Cyberpunk 2077 i genitali saranno determinati dal tipo di corpo scelto

E gli altri personaggi si rivolgeranno a V chiamandolo per nome.

In Cyberpunk 2077 affronteremo 4 diverse tipologie di quest, ecco i dettagli

Ce ne parla il senior quest designer, Philipp Weber.

ArticoloGamescom 2019: Wasteland 3 - prova

Nel nevoso Colorado post-apocalittico di inXile Entertainment.

Commenti (20)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza