Battlefield 4: Naval Strike, DICE rilascia nuovi dettagli

La software house pubblica immagini e caratteristiche delle mappe.

DICE ha rilasciato nuovi dettagli e nuovi screenshot relativi alle mappe di Battlefield 4: Naval Strike, il nuovo DLC che, come riporta VG247, gli utenti Premium del gioco potranno scaricare dal prossimo 25 marzo.

La prima delle mappe descritte, Isole perdute, ci porterà sul luogo di schianto di un velivolo, che occuperà il centro dell'ambiente di gioco. Tutto attorno saranno dislocate diverse piccole isole che potranno essere raggiunte tramite barca o hovercarft, una nuova aggiunta.

A seguire troviamo Attacco Nansha, mappa in cui sarà molto importante l'utilizzo delle imbarcazioni. La zona centrale fornirà molte opportunità di copertura per la fanteria e sarà particolarmente ostica da attraversare via acqua per via dei fiumi molto stretti. Alcune basi in mezzo al mare, una volta controllate, garantiranno il controllo dei veicoli più potenti della mappa e saranno vitali per raggiungere la vittoria.

Frangiflutti avrà una base sottomarina nascosta nella montagna al centro della mappa, che spingerà i giocatori a combattimenti a distanza ravvicinata e all'utilizzo delle imbarcazioni, grazie alla presenza di ampi canali nelle vicinanze. "È inoltre possibile impedire alle imbarcazioni di entrare nella zona serrando le quattro chiuse presenti e bloccando la via di accesso diretta alla base che passa dai due fianchi", ha spiegato DICE.

L'ultima mappa è Operazione mortaio, un "paradiso per le vacanze trasformato in zona di guerra, con tanto di capanne di legno attorno alle isole". Qui troveremo un forte in cima alla montagna, posizione strategica in grado di fornire una vasta copertura visiva dell'area circostante.

Di seguito trovate le immagini delle quattro mappe. Che ne pensate?

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Matteo Tabai

Matteo Tabai

Redattore

È un ragazzo abbastanza alto, appassionato di videogiochi, musica, montagna e buon cibo. Onnivoro sia a tavola che con un controller in mano, ha l'assurda pretesa di fare dei videogames la sua professione. Chi vivrà, vedrà.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza