In un'intervista al sito tedesco PCGamesHardware, i Creative Assembly parlano degli aspetti tecnici dell'engine creato per Alien: Isolation.

Hanno preferito realizzarne uno in casa, piuttosto che prendere in licenza engine famosi come l'UE4 o il Cryengine 3, per costruirlo attorno alle esigenze del gioco e farlo rendere al meglio in determinate aree.

Il motore scala bene sui processori multi-core e trarrà vantaggio dalle CPU presenti nelle console next-gen e nei moderni PC, in modo da massimizzare la resa sfruttando le caratteristiche di ogni macchina.

Infine gli sviluppatori pare stiano prendendo in considerazione il supporto a Mantle, le nuove API di AMD: "sembrano molto interessanti", hanno spiegato all'intervistatore.

Alien: Isolation arriverà su PC, PS3, PS4, Xbos 360 e Xbox One il prossimo 7 ottobre.

Riguardo l'autore

Elio Cossu

Elio Cossu

Redattore

Morso da un C64 radioattivo in tenera età, si trasforma lentamente in un videogiocatore accanito e nerd di un certo livello. Lo si trova spesso a frugare tra i giochi indie alla ricerca di qualche perla nascosta.