Bayonetta 2, torna la strega più sexy dei videogiochi - prova

Una vera manna dal cielo per gli amanti dell'azione.

Los Angeles - Bayonetta 2 è un po' il baluardo del cosiddetto hardcore gaming su Wii U, il titolo con le streghe sexy che si picchiano senza far cadere gli occhiali, il gioco che i molti fan del primo capitolo aspettano impazienti.

C'è di più, perché Nintendo ha pensato bene di ingolosire ancora di più l'utenza Wii U (e non solo) con l'offerta di primo e secondo capitolo in un solo pacchetto, un due per uno che rivaleggia con i migliori supermercati, e contribuisce a quella bella sensazione di frizzante gioia che ha pervaso gli appassionati della Grande N al termine del suo live streaming.

Noi non ci siamo lasciati scappare l'occasione di approcciare la bella strega in nero per scoprirne tutte le qualità, in vista di un'uscita fissata per il prossimo ottobre, e che si posiziona come boa di salvezza per l'inverno di Wii U. Esce anche Super Smash Bros. (di cui vi abbiamo già parlato), ma il 2014 di Nintendo ha sicuramente bisogno di tutto l'aiuto possibile, meglio se accattivante come l'action Platinum Games.

Partiamo con le informazioni di servizio segnalando che sì, abbiamo proprio capito bene, il primo capitolo della serie sarà incluso (in regalo!) nella confezione di Bayonetta 2 con doppiaggio sia in giapponese che in lingua d'Albione, ed il supporto al Gamepad. Così strutturata si tratta di un'offerta di quelle che proprio non si possono rifiutare anche perché, come vedremo ora, il nuovo capitolo sembra capace di rispondere alle richieste degli appassionati con un gameplay decisamente convincente.

3
Gli scontri con boss e nemici sono spettacolari ed appaganti, merito di un buon sistema di combattimento.

La demo che abbiamo potuto provare conteneva il livello già visto lo scorso anno sempre a Los Angeles e due nuove aggiunte, quarto e quinto capitolo, che ci hanno permesso di affrontare una boss battle (ovviamente spettacolare) ed un livello più lineare.

"Molto ben fatti i nemici e decisamente convincente il boss mostrato"

Partiamo subito dicendo che, al colpo d'occhio, Bayonetta 2 colpisce più per le sue doti artistiche che non puramente tecniche, vista la presenza di texture semplici e poco definite a ricoprire strutture poligonali non particolarmente elaborate.

Il mondo della strega col vestito di capelli è un misto di architetture barocche e classicheggianti, con una forte influenza orientale ed alcune scelte che lasciano trasparire la creatività dei designer di Platinum. Molto ben fatti i nemici, dalla semplice carne da macello a quelli più grossi e spettacolari, e decisamente convincente il boss.

Il quarto capitolo prende il via in quella che potrebbe essere una calle veneziana, con un canale a livello strada e due ponticelli romantici, anche se subito si passa all'azione iniziando a distribuire calci e schiaffi con generosità. I nemici soccombono rapidamente alle nostre raffiche di spettacolari colpi che sfruttano il gustoso sistema di combo del titolo, ma probabilmente tutto sembra così semplice anche perché il livello di difficoltà della demo è evidentemente impostato verso il basso.

Non si spiegherebbe altrimenti il nostro incedere tronfi tra uno scontro e l'altro, spazzando via tutto quello che cerca di ostacolare il nostro incedere dovendo ricorrere alla schivata solo ogni tanto. Il bello è che comunque, nonostante ci sarebbe piaciuto affrontare il gioco ad un livello di difficoltà maggiore, ci si diverte alla grande a vedere la bella Bayonetta saettare da un nemico all'altro grazie ad un portfolio di animazioni proprio sopra le righe.

I neofiti potrebbero cogliere la ghiotta occasione per avvicinarsi alla serie"

Come da tradizione per la serie alcune combo terminano con l'evocazione di spettacolari forme fatte di capelli, o magari con l'apparizione di un set di lame rotanti dove lanciare il malcapitato di turno. Non mancano le occasioni in cui la nostra formosa protagonista si libera del vestito (notoriamente costituito dalla di lei chioma) per regalare al paffuto giocatore brividi di malizia, il tutto con grande fluidità.

Tanto è piacevole il sistema di controllo durante i combattimenti, quanto si rivela purtroppo scomodo per la navigazione delle ambientazioni, anche se chiaramente i frangenti nei quali non si combatte sono decisamente secondari e puro contorno all'azione vera e propria.

Pollice in su anche per la boss battle mostrata, caratterizzata dal solito miscuglio di spettacolarità e azione, ed impreziosita da routine comportamentali del boss ben fatte e capaci di mettere in difficoltà. Fa sempre piacere combattere contro avversari pronti a dire la loro, e la prestazione del mostrone di turno non fa che aumentare la nostra voglia di affrontare il titolo ad un livello di difficoltà maggiore.

2
Alcune mosse sono spettacolari, mentre alte mettono in favore di telecamera i lati migliori della strega Platinum Games

Bayonetta 2 sembra una di quelle produzioni capaci di convincere un certo tipo di pubblico, anche se magari non è un titolo per tutti. Gli appassionati del genere troveranno senza dubbio pane per i loro denti, mentre i neofiti potrebbero cogliere la ghiotta occasione per avvicinarsi alla serie.

L'offerta di entrambi i capitoli della serie al prezzo di un solo gioco sembra fatta apposta per avvicinare quei giocatori che ancora non avessero incontrato la bella strega, ed arricchisce un prodotto che pare comunque in grado di conquistare una buona fetta di giocatori.

Vai ai commenti (5)

Riguardo l'autore

Alessandro Arndt Mucchi

Alessandro Arndt Mucchi

Redattore

Giocatore cronico, lettighiere notturno, cuoco discreto, giurisprudente perplesso, musicista part-time, giornalista dal 2006. Da sempre esperto di versetti.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (5)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza