Ubisoft Montreal affronta l'aumento delle tasse in Québec

Difficoltà in vista per lo studio di Assassin's Creed?

1

Lo scorso 5 giugno la provincia del Québec ha ridotto gli sgravi fiscali per gli sviluppatori di videogiochi dal 30% al 24% e tra gli studi che subiranno il cambiamento c'è anche Ubisoft Montreal, autore, tra gli altri, della serie Assassin's Creed e del recente Watch Dogs.

Intervistato dal sito IGN sulla questione, il CEO Yannis Mallat ha lasciato trasparire un velo di preoccupazione: "Penso che dovremo analizzare cosa significherà per noi" ha affermato, "Quando l'analisi sarà completa, potremo decidere quale sarà il nostro prossimo passo".

Oltre ad Ubisoft Montreal, anche Eidos Montreal e WB Montreal saranno interessati dai tagli, che riguardano solo i videogiochi realizzati in lingua inglese, mentre quelli sviluppati in francese potranno continuare a godere del 30% di riduzione delle tasse.

Vai ai commenti (6)

Riguardo l'autore

Elio Cossu

Elio Cossu

Redattore

Morso da un C64 radioattivo in tenera età, si trasforma lentamente in un videogiocatore accanito e nerd di un certo livello. Lo si trova spesso a frugare tra i giochi indie alla ricerca di qualche perla nascosta.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (6)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza