1

Crytek ha smentito i report che la indicavano sull'orlo della bancarotta.

Un recente articolo della rivista tedesca Gamestar riportava che Crytek fosse in seri guai finanziari e che lo sviluppo di Ryse: Son of Rome, in esclusiva per Xbox One, fosse stato un disastro.

Crytek ha repentinamente negato i contenuti dell'articolo tramite un comunicato:

"A differenza di ci˛ che riportano alcuni media, prevalentemente basandosi sull'articolo pubblicato da GameStar, le informazioni in quei resoconti e l'articolo di GameStar stesso sono solo voci che Crytek nega. Continuiamo a concentrarci nello sviluppo e pubblicazione dei nostri prossimi titoli Homefront: The Revolution, Hunt: Horrors of the Gilded Age, Arena of Fate, e Warface, oltre a continuare a fornire supporto per le licenze del CryEngine".

"Abbiamo ricevuto molti commenti positivi durante lo scorso E3, sia dalla stampa che dai giocatori. Vogliamo ringraziare tutti i nostri fedeli impiegati, fan e partner commerciali per il loro continuo supporto".

Riguardo l'autore

Marco Vitiello

Marco Vitiello

Redattore

Videogiocatore fin dai tempi del primo Super Mario su Atari, Ŕ cresciuto a pane e The Games Machine. Esperto di GdR pen&paper, bazzica spesso per le fiere del fumetto di tutta Italia dove fa incetta di gadget. Toglietegli tutto ma non videogiochi, cinema e serie TV.