Nintendo ha comunicato l'intenzione di continuare a impegnarsi per continuare la vendita di Wii, Wii U e Wii Remote anche dopo aver perso la causa su due brevetti contro Philips.

2

La societÓ giapponese si Ŕ impegnata a mantenere in vendita i propri prodotti, rilasciando questa dichiarazione:

"Il 20 giugno 2014, il processo presso la UK Patents Court presieduta dal giudice Birss, ha attestato che Wii, Wii U e Wii Remote violano due brevetti ('498 e '650) nei confronti di Philips Electronics. I brevetti '498 e '650 sono stati ritenuti invalidi, anche se Philips Electronics poteva farli convalidare durante il contenzioso".

"Nintendo si impegna affinchŔ questa sentenza non influenzi le vendite del suo hardware, software ed accessori, e farÓ il necessario per evitare qualsiasi interruzione dei suoi affari".

Altro su Wii U

Riguardo l'autore

Marco Vitiello

Marco Vitiello

Redattore

Videogiocatore fin dai tempi del primo Super Mario su Atari, Ŕ cresciuto a pane e The Games Machine. Esperto di GdR pen&paper, bazzica spesso per le fiere del fumetto di tutta Italia dove fa incetta di gadget. Toglietegli tutto ma non videogiochi, cinema e serie TV.