The Witcher 3: Wild Hunt, CD Projekt risponde alle polemiche sui contenuti esclusivi per Xbox One

Un altro mal di pancia dei fan dopo il caso Tomb Raider.

Il co-fondatore di CD Projekt RED ha risposto alle polemiche scatenate dall'annuncio di contenuti esclusivi per la Collector's Edition di The Witcher 3: Wild Hunt su Xbox One.

L'edizione limitata per la console di Microsoft includerà due mazzi del card game Gwent e una mappa del mondo di gioco.

"Noi di CD Projekt RED mettiamo sempre i gamer davanti a tutto", ha spiegato Marcin Iwinski ricordando che la versione PC del titolo sarà DRM-free. "Avevamo promesso di non realizzare DLC esclusivi, né per piattaforma né per retailer, e nulla è cambiato o cambierà per quanto riguarda questo aspetto".

"Capisco che questi extra potrebbero essere desiderabili per i fan di The Witcher che giocheranno su un'altra piattaforma. Comunque, dal momento che non offriremo DLC esclusivi per negozi o piattaforme e nessuna differenziazione del gameplay, dobbiamo trovare altri modi per supportare i nostri partner".

"Stiamo anche offrendo contenuti speciali per il pre-order presso alcuni retailer del mondo, tra cui comic book di The Witcher, poster, steelbook o medaglioni. La cosa divertente è che non abbiamo notato commenti negativi su questo".

Iwinski ha aggiunto che "abbiamo bisogno del supporto di partner per rendere visibile il nostro gioco in tutto il mondo. Questo dovrebbe tradursi in vendite migliori, speriamo, che ci permetteranno di conseguenza di continuare a fare ciò che abbiamo fatto negli ultimi dieci anni (ad esempio reinvestire questo denaro per fare RPG ancora più grandi)".

"Se credete ancora che aggiungere due deck del gioco Gwent e una mappa del mondo in-game alla CE per Xbox One equivalga a tradire i nostri valori e non mantenere le nostre promesse, beh, questo ci rende tristi ma la decisione finale spetta sempre a voi".

Qual è la vostra posizione in merito, dopo aver letto le parole di CD Projekt?

Vai ai commenti (25)

Riguardo l'autore

Paolo Sirio

Paolo Sirio

Redattore

Boxaro ma non troppo, sonaro a tratti con un occhio di riguardo per Nintendo, comprende ben presto che il mestiere del giornalista, filtrato per la passione dei videogiochi, ha tutto un altro sapore.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Cyberpunk 2077 non includerà alcuna fetch quest

Il senior quest designer Philip Weber parla della filosofia dello studio dietro la progettazione delle missioni secondarie.

In Cyberpunk 2077 i genitali saranno determinati dal tipo di corpo scelto

E gli altri personaggi si rivolgeranno a V chiamandolo per nome.

In Cyberpunk 2077 affronteremo 4 diverse tipologie di quest, ecco i dettagli

Ce ne parla il senior quest designer, Philipp Weber.

ArticoloGamescom 2019: Wasteland 3 - prova

Nel nevoso Colorado post-apocalittico di inXile Entertainment.

Commenti (25)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza