Halo: The Master Chief Collection, chi non muore si rivede - prova

La collezione completa di Halo in tutto il suo splendore.

Presentata all'E3 di quest'anno, la Halo: The Master Chief Collection si appresta il prossimo 14 novembre ad alleviare l'attesa di tutti i fan della serie che stanno aspettando spasmodicamente notizie sul quinto episodio.

Non solo perché gli utenti Xbox One stanno per avere tutti i capitoli della serie principale di Halo, ma perché potranno anche accedere anticipatamente alla beta di Halo 5: Guardians, in modo da avere un primo assaggio della nuova generazione del multiplayer della serie di 343 Industries.

Aabbiamo potuto rivedere in azione questa collezione, in modo da constatare lo stato di avanzamento dei lavori. A Los Angeles, infatti, la versione rimasterizzata di Halo 2 titubava, tanto che voci maligne sostenevano che non sarebbe stata in grado di raggiungere il full HD.

Ora invece tutto sembra scorrere piuttosto tranquillamente, con un aggiornamento inchiodato sui 60 fotogrammi al secondo e nessun fade tra la versione originale e quella rimasterizzata del gioco. In altre parole basterà premere quello che una volta era conosciuto come il tasto Back per vedere istantaneamente gli sfondi arricchirsi, la linea dell'orizzonte allungarsi e la vegetazione prendere corpo.

1
I filmati sono stati rigirati per mantenere uno standard qualitativo uniforme tra tutti gli episodi.

E come per magia un gioco con qualche lustro di troppo sulle spalle è nuovamente pronto a dire la sua, grazie ad un level design ancora attuale e a un gameplay sempre fresco e frenetico. Al maquillage estetico si aggiungerà poi una rimasterizzazione di tutta la colonna sonora. Gli anni infatti sono passati anche per quanto riguarda i chip audio e la Halo: The Master Chief Collection sfrutterà tutta la potenza di XboxOne anche sotto questo profilo.

Passando dalla versione originale a quella rifatta sentirete le musiche e i suoni arricchirsi. Tutto è stato ricampionato e riconvertito in modo da dare una maggiore coesione ai quattro capitoli anche sotto questo aspetto.

Sono state persino rigirate praticamente tutte le scene di intermezzo del gioco per dare maggiore continuità ai quattro capitoli. In questo modo ci saranno circa 58 spettacolari minuti di filmati nuovi di zecca, in grado di inchiodare lo spettatore allo schermo per la loro realizzazione sopraffina.

Un ulteriore esempio del lavoro dietro la Halo: The Master Chief Collection ci è dato da Halo 3. Questo episodio, essendo uscito su Xbox 360, non ha subito una ristrutturazione completa. Nonostante questo, sarà immediatamente visibile un netto miglioramento nella qualità delle texture, nella gestione delle luci, della vegetazione, ma soprattutto nel frame rate.

2
Il multiplayer sarà enorme e farà felici 4 generazioni di Spartan.

Giocare a 60 fotogrammi al secondo uno sparatutto così frenetico, infatti, darà un gusto completamente nuovo alla serie che fu di Bungie e che ora è passata sotto le cure di 343 Industries.

A differenza della Halo Anniversary Collection, la Halo: The Master Chief Collection non supporterà la tecnologia 3D, ennesimo segnale di come le tre dimensioni siano state una moda passeggera ormai morta e sepolta.

A margine della presentazione, inoltre, è stato mostrato l'altro pezzo del puzzle che Microsoft sta componendo per arrivare pronta all'appuntamento con Halo 5: Guardians, ovvero l'Halo Channel. Si tratta di un'evoluzione di Halo Waypoint, che trasforma questo aggregatore di informazioni, punteggi e statistiche in un vero e proprio canale tematico.

343 lo ha definito come una sorta di HBO a tema Halo e, nonostante la pomposità dell'affermazione, possiamo dire che è abbastanza azzeccata per far capire l'ambizione del progetto. Sull'Halo Channel potrete trovare infatti sia trasmissioni legate alla serie come dietro le quinte, interviste o approfondimenti, sia le nuove puntate delle serie televisive in live action come la prossima Nightfall o Forward Unto Dawn.

3
Basterà la pressione di un tasto per vedere gli orizzonti allungarsi e arricchirsi di dettagli.

Inoltre sarà sempre possibile utilizzare un secondo schermo per richiamare informazioni parallelamente a quello che viene mostrato, come le biografie dei personaggi inquadrati, rispondere ai sondaggi, commentare via Twitter o consultare le statistiche di gioco del match trasmesso in diretta.

Grazie alla partnership con Twitch, infatti, verranno trasmessi sul canale anche alcuni match di Halo: The Master Chief Collection, dando un'enorme vetrina ai giocatori che si affronteranno online.

I contenuti dell'Halo Channel saranno disponibili anche in Italiano. Nightfall potrà contare su di un completo doppiaggio, mentre contenuti di portata minore saranno semplicemente sottotitolati. Il canale arriverà come App per Xbox One e PC a partire dall'11 novembre, ovvero lo stesso giorno di distribuzione di Halo: The Master Chief Collection.

Similmente al 3D, un'altra tecnologia che se non è morta è in fin di vita è il Kinect. Sia la Halo: The Master Chief Collection sia l'Halo Channel avranno minime interazioni con la periferica di Xbox One, se non qualche sparuto comando vocale.

4
All'interno del gioco troverete l'invito per la beta di Halo 5: Guardians.

Halo: The Master Chief Collection è un prodotto pensato e confezionato con cura per tutti i fan di Master Chief e della serie di Halo. Quattro giochi perfettamente rimasterizzati, quattro enormi edizioni di uno dei comparti multigiocatore più amati e apprezzati delle ultime generazioni di console, la beta di Halo 5: Guardians e un canale dedicato esclusivamente a Master Chief e le sue gesta dovrebbero essere motivi più che sufficienti per spingerli ad investire i loro sudati risparmi.

Tutto starà nel capire se il gameplay della serie sia invecchiato bene in questi anni e se la conversione sarà riuscita a mantenere inalterato il fascino di questa saga. Appuntamento quindi nei prossimi mesi con tutte le novità.

Vai ai commenti (18)

Riguardo l'autore

Luca Forte

Luca Forte

Redattore

Luca si divide tra la gestione del ruspante VG247.it e l'infestare Eurogamer con i suoi giudizi sui giochi sportivi, Civilization, Fire Emblem, Persona e Football Manager. Inviato d'assalto, si diverte a rovinare le anteprime video dei concorrenti di tutto il mondo in modo da fare sembrare le sue più belle.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (18)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza