GOG.com avrà una sezione dedicata ai film

Proverà a convincere Hollywood a vendere pellicole e serie senza DRM.

GOG.com ha annunciato l'intenzione di aprire una sezione del proprio store dedicata a film e serie TV, tutti rigorosamente senza DRM.

Il piano si inserisce in un progetto di più ampio respiro che punta a convincere l'industria cinematografica di Hollywood a vendere pellicole senza più affidarsi ai DRM, come ha spiegato il boss Guillaume Rambourg ai colleghi di Eurogamer.net.

"La nostra idea iniziale era quella di iniziare con i pezzi grossi, ma è un processo non facile", ha osservato Rambourg. "Nel nostro primo giro di colloqui le risposte sono state qualcosa del tipo 'amiamo la vostra idea, ma non vogliamo essere i primi. Vorremmo seguirvi, ma finché non lo farà qualcun'altro per primo non vogliamo accollarci il rischio'".

"In molti ai piani alti degli studi cinematografici hanno convenuto che il DRM non ha senso, ma hanno anche aggiunto che i loro legali non ne avrebbero consentito la rimozione".

La nuova sezione ospiterà, in anteprima mondiale, Gamer Age, The King of Arcades e Pixel Poetry. Ci sarà spazio anche per Indie Game: The Movie, attualmente proposto anche su Steam.

I filmati si potranno scaricare o guardare in streaming direttamente dal sito e alcuni di essi saranno gratuiti. Il catalogo verrà aggiornato con cadenza settimanale.

La sezione Movies verrà accompagnata da alcuni cambiamenti, come l'aggiunta di nuove valute (euro, sterlina, dollaro australiano, rublo) che affiancheranno il dollaro statunitense attualmente adottato dallo store.

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Matteo Tabai

Matteo Tabai

Redattore

È un ragazzo abbastanza alto, appassionato di videogiochi, musica, montagna e buon cibo. Onnivoro sia a tavola che con un controller in mano, ha l'assurda pretesa di fare dei videogames la sua professione. Chi vivrà, vedrà.

Contenuti correlati o recenti

Anthem: BioWare si sta allontanando dalla struttura degli Atti per gli aggiornamenti

Lo studio ha in programma anche ulteriori aggiornamenti stagionali previsti per quest'anno.

La demo di Nioh 2 al TGS 2019 è stata completata solamente dal 5% dei giocatori

Il titolo di Koei Tecmo e Team Ninja si preannuncia impegnativo.

Il supporto post lancio di Cyberpunk 2077 sarà simile a quello di The Witcher 3

Il level designer Max Pears: "abbiamo imparato molto dal lavoro fatto con i DLC di The Witcher".

Articoli correlati...

Cyberpunk 2077 non includerà alcuna fetch quest

Il senior quest designer Philip Weber parla della filosofia dello studio dietro la progettazione delle missioni secondarie.

In Cyberpunk 2077 i genitali saranno determinati dal tipo di corpo scelto

E gli altri personaggi si rivolgeranno a V chiamandolo per nome.

In Cyberpunk 2077 affronteremo 4 diverse tipologie di quest, ecco i dettagli

Ce ne parla il senior quest designer, Philipp Weber.

ArticoloGamescom 2019: Wasteland 3 - prova

Nel nevoso Colorado post-apocalittico di inXile Entertainment.

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza