Il CONI, Comitato Olimpico Nazionale Italiano, apre ai videogiocatori, che ora potranno tesserarsi come sportivi.

Come riporta il sito de La Gazzetta dello Sport, gli eSport sono equiparati alle altre discipline grazie al GEC, Giochi Elettronici Competitivi, un settore che fa parte dell'ASI, Associazioni Sportive e sociali Italiane, ente riconosciuto dal CONI.

Il GEC, spiega il direttore operativo Pietro Soddu, "nasce dalla presentazione dell'eSport sotto tutti gli aspetti, dall'agonismo, la competizione e la dedizione che i giocatori usano per competere, che sono gli stessi di qualsiasi altra disciplina sportiva".

"Vogliamo avvicinare le persone al concetto di gioco" aggiunge Soddu, "istruire sul come giocare, in modo anche competitivo, nel rispetto della salute e della persona. Tutto questo con lo scopo di allineare l'Italia al resto del mondo dove la presenza di queste realtÓ Ŕ assai solida".

I videogiochi supportati dal GEC sono, al momento, League of Legends, Fifa, Heroes of the Storm, Dota 2, Hearthstone, Starcraft 2, Street Fighter, Tekken e The King of Fighters, tutte le informazioni relative ad eventi e tesseramenti sono disponibili sul sito ufficiale.

Riguardo l'autore

Elio Cossu

Elio Cossu

Redattore

Morso da un C64 radioattivo in tenera etÓ, si trasforma lentamente in un videogiocatore accanito e nerd di un certo livello. Lo si trova spesso a frugare tra i giochi indie alla ricerca di qualche perla nascosta.