Secondo Rockstar, Grand Theft Auto 5 con gli oltre 44 milioni di copie piazzate in giro per il mondo ha venduto "discretamente bene", ma nemmeno questo traguardo li ha completamente soddisfatti. Arrivare a pubblicare il gioco proprio a ridosso della nuova generazione di console ha lasciato la casa della stella con un po' di amaro in bocca.

Nonostante i risultati tecnici siano stati notevoli, soprattutto su hardware vecchi di otto anni, poter sfruttare la nuova memoria e la nuova potenza computazionale messa a disposizione da Xbox One e PS4 avrebbe potuto consentire a Rockstar di fare qualcosa di rivoluzionario. Come per esempio introdurre la prima persona nella serie di Grand Theft Auto.

Ecco dunque che a distanza di poco più di dodici mesi siamo qui a parlare non di una semplice versione in alta definizione di Grand Theft Auto 5, ma di una completa rivisitazione del gioco.

Perché è vero che accendere la propria Xbox One o PS4 e girare a Los Santos in FullHD a 30 frame stabili, con nuovi effetti luce, una profondità di campo maggiorata e nuovi effetti atmosferici, ha un fascino incredibile, ma giocare a GTA in prima persona è un qualcosa che cambia drasticamente il feeling con tutto il gioco.

1
Volando godrete di una profondità di campo enormemente migliorata.

In pieno stile Rockstar la nuova prospettiva non è stata presa ed appiccicata al vecchio gioco, ma ha richiesto un lavoro di rifinitura piuttosto intensivo che ha portato ad inserire circa 3000 nuove animazioni, oltre che decine di cruscotti diversi, uno per ogni tipologia di mezzo presente.

Come divertente conseguenza abbiamo che per la prima volta in Grand Theft Auto 5 potremo sapere la velocità alla quale stiamo guidando o l'altitudine raggiunta da un elicottero o da un jet. Vi sembra poco? Evidentemente non avete passato abbastanza tempo con quei folli che popolano i server di GTA Online.

Durante la guida potremo usare gli specchietti retrovisori per vedere chi ci sta inseguendo, accucciarci per evitare i proiettili e finalmente potremo guidare e mirare in maniera separata.

Rockstar ha inserito una miriade di opzioni per cercare di adattare il gioco a tutti. Si andrà dalla semplice sensibilità del joypad alla possibilità di scegliere se passare alla terza persona quando si è in copertura o mentre si rotola. Tutto funziona egregiamente e dopo i primi momenti di smarrimento potrete trovare il setup più adatto e cominciare a sperimentare la nuova Los Santos.

2
Diverse macchine e personalizzazioni nate in GTA Online saranno trasposte anche nella campagna.

Guidare, camminare e volare per la città avrà un gusto completamente differente. Coloro che sono stati a Los Angeles devono provare immediatamente a togliere il radar e a camminare per le strade della città lungo i percorsi conosciuti. Vi assicuriamo che è un'esperienza da brivido. Passare per Hollywood e rivedere le insegne, le luci e l'atmosfera respirata in passato è qualcosa che solo GTA può dare, nonostante si chiami Los Santos e non L.A.

Rockstar vuole però mettere immediatamente le mani davanti: questo è un esperimento, un qualcosa che ha voluto provare per vedere la risposta dei suoi fan alla novità, ma da qui a immaginare il loro prossimo open world in prima persona ce ne passa. Anche perché alcune missioni di Grand Theft Auto 5 attraverso questa nuova prospettiva diventano davvero toste, soprattutto quando dovrete cercare di fuggire dalla polizia tagliando attraverso i campi.

Per questo motivo sarà sempre ben accetta la possibilità di tornare alla classica terza persona semplicemente alla pressione di un tasto. Anche perché qui potrete godervi il nuovo sistema di focus della telecamera, in grado di sfocare in maniera realistica quegli elementi che non sono guardati direttamente dal giocatore.

Le due versioni console saranno pressoché identiche, non fosse che su PS4 Rockstar utilizzerà il touch pad per gestire la radio, che conterrà circa 150 nuove canzoni distribuite in nuovi canali, lo speaker per riprodurre le conversazioni telefoniche e i led che cambieranno coloro in base al personaggio utilizzato. Su Xbox One, invece, saranno sfruttate le vibrazioni sui trigger.

Per continuare a elencare i tanti miglioramenti possiamo dire che ci saranno 20 nuove specie di animali, sia di terra che acquatici, che incontrerete nel gioco, che ci saranno nuovi effetti atmosferici come la nebbia e l'inquinamento, nuovi effetti per renderizzare le foglie degli alberi o le pellicce degli animali, oltre che nuove dinamiche dei fluidi. Il numero di luci è stato aumentato di ben tre volte, così come è aumentato il numero di persone e di macchine che sarà possibile incrociare per le strade.

Una cosa che farà felice in tanti è il nuovo Photomode che consentirà di applicare filtri o fare selfie davvero particolari, con la possibilità di fare delle boccacce o di cambiare la posizione al volo. Potrebbero sembrare tante cose piuttosto piccole, ma messe tutte insieme danno un nuovo volto, molto più vivo e vero a tutta la città. Aspettare l'alba sulle montagne di Vinewood e vedere progressivamente sollevarsi la nebbia da terra è davvero molto, molto evocativo.

La componente multigiocatore di questo openworld è servita come laboratorio per nuovi contenuti. Durante la campagna troveremo infatti molte delle idee nate online, come nuove sfide, nuove macchine e nuove armi, come per esempio la carabina. Online, invece, tutto rimarrà invariato, ma la nuova potenza di calcolo potrebbe essere utilizzata nei futuri DLC per espandere ulteriormente questo universo. Oltretutto possiamo solo immaginare come saranno in grado di sfruttare la prima persona i creativi utenti di Grand Theft Auto 5.

Anche per loro le novità saranno molteplici, come la possibilità di portare il proprio salvataggio su next-gen, o la possibilità di partecipare a partite con 30 giocatori più due nella modalità spettatore. Inoltre saranno presenti tutti gli update usciti finora su old-gen e sarà migliorato il tool di creazione del personaggio.

3
Sono 20 le nuove specie animali presenti nel gioco, tutte da ammirare… e cacciare!

Per tutti coloro che passeranno dalla vecchia alla nuova versione di Grand Theft Auto 5 saranno disponibili tantissime nuove sfide per ottenere oggetti o armi davvero speciali. Basta?

Dovrebbe, perché tornare a Los Santos è stata un'esperienza davvero incredibile, che speriamo di rifare nel giro di pochi giorni. Il lavoro di rimasterizzazione del gioco è sensazionale e non fosse per i corpi dei personaggi, troppo legnosi e imbolsiti, la nuova fatica di Rockstar non sfigurerebbe di fianco a nessun altro gioco pensato appositamente per questa generazione.

Sfortunatamente gli utenti PC dovranno attendere il 27 gennaio, al posto del 18 novembre, per mettere le mani sulla loro versione del gioco, ma in compenso potranno consolarsi con una risoluzione a 4K e con i 60 fotogrammi al secondo, oltre che al pieno supporto di Steam.

Riguardo l'autore

Luca Forte

Luca Forte

Redattore

Luca si divide tra la gestione del ruspante VG247.it e l'infestare Eurogamer con i suoi giudizi sui giochi sportivi, Civilization, Fire Emblem, Persona e Football Manager. Inviato d'assalto, si diverte a rovinare le anteprime video dei concorrenti di tutto il mondo in modo da fare sembrare le sue più belle.