Heroes of the Storm: a un passo dalla beta - preview

Nuovi eroi, nuove mappe e ranked play!  

Anaheim - Solo un anno fa Heroes of the Storm veniva annunciato ed entrava in una fase alpha ristrettissima a cui potevano accedere solo parenti amici dei dipendenti Blizzard. Oggi, il gioco pronto a passare alla fase beta, che inizierà il 13 gennaio, e ha un palco dedicato alla Blizzcon che rivaleggia con quello di StarCraft 2.

Eppure, il MOBA di Blizzard non ha subito poi così tante modifiche come sarebbe lecito aspettarsi da un gioco in via di sviluppo. "Si, senza dubbio abbiamo cambiato alcune cose - spiega Kaeo Milker Senior Game Producer - ma sono stati piccoli cambiamenti costanti, niente di estremo, il cuore del gioco, l'idea di creare un MOBA accessibile a complesso è rimasta identica".

Dunque la Blizzcon 2014 ci mostra un gioco fondamentalmente fedele alle proprie basi, in cui la grande novità sono i contenuti che verranno aggiunti nei prossimi mesi per accompagnare la beta.

1
Jaina Proudmoore può essere giocata come un mago frost di WoW e garantisce un discreto crowd control.

I più evidenti sono ovviamente i quattro nuovi personaggi che entreranno nel roster: Jaina Proudmoore (mi rifiuto di chiamarla Marefiero) che è un mago frost con capacità di root, danno ad area e pet elementali, Thrall che può contare sui fulmini a catena, il windfury, cure e terremoti, Sylvanas che è un personaggio in grado di controllare i minion avversari e fare danni nel tempo e, ultimi ma assolutamente non ultimi i Lost Vikings.

Questi personaggi storici del pantheon Blizzard saranno utilizzabili come una sola unità o come tre entità separate: un tank, un dps melee e un dps a distanza. Ovviamente questo li rende molto difficili da controllare, perché se vengono separati triplicano le incombenze di microgestione, tuttavia, come ogni unità complessa che si rispetti, nelle mani di un giocatore capace possono rivelarsi il punto di svolta della partita.

"Non vedevamo l'ora di omaggiare i Lost Vikings in Heroes of the Storm - dice Milker - anche se ovviamente sono una unità dedicata solo a chi ha la skill necessaria per gestirli, entreranno nella rotazione dei personaggi gratuiti solo per chi ha già il 15esimo livello".

E anche se Heroes of the Storm può vantare molte più mappe dei suoi concorrenti diretti, ne verranno sicuramente aggiunte altre tre, in cui si ripeterà il concetto che spesso è più importante gestire i poteri speciali della mappa che accumulare kill.

2
I Lost Vikings sono dedicati ai giocatori più esperti, perché usarli divisi può fare molto male all'avversario, ma anche garantirvi una morte veloce.

La prima è Sky Temple, un'ambientazione egizia in cui un obelisco centrale può fare veramente male alla squadra che non ha conquistato determinati punti di controllo. Abbiamo poi Tomb of the Spider Queen, sempre a tema egizio, ma con ambientazione sotterranea, in cui uccidendo i minion si ottengono delle gemme che permettono di conquistare il favore della Regina Ragno e farla combattere per noi.

È stata anche annunciata una terza mappa basata sul dualismo Paradiso/Inferno di Diablo III che si preannuncia decisamente bella da vedere, e speriamo da giocare, che rappresenta la prima di una serie di mappe pesantemente ispirate ai vari universi Blizzard.

Novità succose in arrivo anche per chi non vede l'ora di scalare una classifica ed ergersi sul podio dedicato ai migliori giocatori di Heroes of the Storm. Blizzard infatti ha finalmente deciso di implementare nei prossimi mesi le partite Ranked, sia singole che di squadra.

In entrambi i casi le squadre sceglieranno un eroe a testa a turno. Per decidere chi comincerà a scegliere verrà lanciata una moneta virtuale. Non si potranno scegliere eroi doppioni, quindi sarà bene specializzarsi in almeno un paio di eroi, per evitare brutte sorprese, ma per fortuna non ci saranno eroi bannati a prescindere dalle partite ranked.

3
La mappa di Diablo sembra veramente affascinante, a quando una dedicata a Starcraft?

Per giocare ranked potrete scegliere fra due leghe: la Hero League e la Team League. Partirete col grado numero 50 e, vittoria dopo vittoria, potrete accumulare i punti per arrivare al Grado 1. Ovviamente ogni sconfitta vi farà perdere punti, quindi scegliete con cura i vostri eventuali compagni.

Ovviamente ci saranno varie "stagioni" per il gioco classificato, al termine delle quali verranno azzerati i punteggi. Tuttavia è previsto che i giocatori di livello più alto manterranno un quantità di punti ancora non definita, così da salire le posizioni un po' più velocemente.

La Hero League si sblocca al 30esimo livello e permette a un gruppo di qualunque dimensione o al singolo di mettersi in coda per giocare. Eventuali posti vuoti verranno riempiti da giocatori singoli in base a un grado, ovvero un indice dell'abilità del giocatore che viene calcolato tenendo a mente tutte le sue statistiche.

La Team League si sblocca al 40esimo livello ed è invece dedicata ai team professionisti. Vi si accede solo con una squadra di cinque giocatori, più quattro eventuali riserve. Ogni giocatore può essere "tesserato" da un massimo di tre squadre. Anche le squadre avranno un grado che classificherà la loro abilità nello sterminare i nemici, tuttavia l'indice di squadra e quello del singolo non si influenzeranno, così potrete giocare anche nella squadra dei vostri amici scarsi, che sennò si offendono.

4
Il Ranked Play è l'aggiunta che mancava per rendere Heroes of the Storm un titolo completo.

Se siete arrivati fino a qua avrete capito che la carne sul barbecue di Heroes of The Storm si fa sempre più succosa. La nostra idea è che col lento ma costante declino di Starcraft, Blizzard sia cercando un nuovo campione nel mondo degli e-sport.

Non sappiamo se ce la farà, di certo possiamo aspettare l'ennesimo titolo curato all'inverosimile, e in fondo il grande del palco su cui si sono svolte le finali mondiali del gioco fanno decisamente ben sperare per il suo futuro.

Vai ai commenti (11)

Riguardo l'autore

Lorenzo Fantoni

Lorenzo Fantoni

Redattore

Dentro un rugbista di 110kg dedito agli stravizi, batte il cuore di nerd vecchio stampo con lo sguardo perennemente abbronzato da uno schermo, anche d'estate.

Contenuti correlati o recenti

FIFA 20 Ultimate Team (FUT 20) Web App disponibile: come accedere e sbloccare il mercato

AGGIORNAMENTO DELLE 19:00: La Web App è finalmente disponibile!

Blasphemous - recensione

Un Penitente inarrestabile di fronte a uno spaventoso Miracolo.

Articoli correlati...

Commenti (11)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza