Diablo non diventerà un MMO, per Blizzard

Diablo III ha insegnato qualcosa allo studio californiano.

Blizzard ha rinunciato completamente all'idea che Diablo possa diventare un MMO a tutti gli effetti.

Nel corso di un'intervista concessa a Kotaku, il lead content designer Kevin Martens ha spiegato che "non c'è più una discussione su un MMO di Diablo".

"È stata un'idea molto interessante ma penso che Diablo abbia una sua fantasia molto forte. Avere un migliaio di persone che giocano con te su un server non lo migliora sensibilmente. Abbiamo imparato ad amare l'esperienza da party di quattro persone più piccola, più concentrata".

"E qualcuno dice 'perché non fate party da cinque?'. Potremmo, ma abbiamo costruito il gioco con quattro persone in mente. Quindi la tentazione di espandere la cerchia sociale è stata messa da parte quando abbiamo imparato di più su cosa ci piace di Diablo".

Quindi "penso che restare su ciò che abbiamo adesso sia molto più invitante che provare a ripensare la formula".

È questa la strada giusta dopo gli esperimenti di Diablo III, come la casa d'aste e l'always-online?

Vai ai commenti (2)

Riguardo l'autore

Paolo Sirio

Paolo Sirio

Redattore

Boxaro ma non troppo, sonaro a tratti con un occhio di riguardo per Nintendo, comprende ben presto che il mestiere del giornalista, filtrato per la passione dei videogiochi, ha tutto un altro sapore.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza