Indiegamer #96 - articolo

Il nuovo anno parte con botte fantascientifiche, vichinghi zombie e un puzzle a ritmo di musica.

Iniziamo il nuovo anno con le botte: quelle fantascientifiche di Zheroes e quelle 'scandinave' di Zombie Vikings, per poi passare a Sentris, un titolo particolare che cerca di fondere puzzle game e rhythm game in un solo gioco.

Zheros (Rimlight Studios)

Gli italiani di Rimlight Studios puntano sul classico con Zheroes e scelgono un genere molto in voga tempo fa, quello del picchiaduro a scorrimento, arricchendolo però con combo e armi futuristiche di ogni genere, mezzi pilotabili e un bizzarro assortimento di personaggi.

Il tutto inserito in un ambiente fantascientifico in cui il Dr. Vendetta cerca di allargare il suo esercito trasformando gli esseri umani in obbedienti servitori senza volontà propria. Ma a contrastare i malvagi piani del dottore ci saranno Mike e il Capitano Dorian, membri degli Zheros, una squadra di eroi che lottano per difendere lo Spazio.

1
Forse non sarà un esempio di coraggio ma quando c'è da menar le mani i muscoli di Mike fanno sempre comodo.

Se la trama vi sembra quella di uno stramba serie TV animata non è un caso: il team di sviluppo ha scelto uno stile scanzonato fatto di personaggi bislacchi, a partire dall'eroe Mike tutto muscoli e poco cervello, dal fisico atletico ma un po' impacciato, spaccone ma non particolarmente coraggioso. Fortunatamente ad accompagnarlo nelle sue peripezie ci sarà un personaggio dalle caratteristiche diametralmente opposte, il capitano Dorian, una donna combattiva e impavida, dotata di un'intelligenza superiore alla media.

Che si scelga di affrontare l'avventura in single player o in co-op, i due dovranno vedersela a suon di pugni e calci con orde di nemici disparati quali esseri mutanti e robot, senza rinunciare a qualche scarica di proiettili; o, nelle situazioni più concitate, ad un mech corazzato capace di stendere con facilità gruppi di avversari.

Una scazzottata dopo l'altra i due Zheros potranno migliorare le proprie qualità grazie a un sistema di avanzamento dei personaggi diverso per Mike e Dorian, in modo da avere sempre maggior varietà di azioni e combo a disposizione e adattarsi così ai diversi stili di combattimento che i nemici potranno richiedere.

2
Il mech è un ottimo modo per farsi strada tra i nemici più ostici.

Gli sviluppatori assicurano anche una buona varietà negli ambienti, dove non solo città futuristiche ma anche foreste ospiteranno gli scontri tra gli Zheros e l'esercito del Dr. Vendetta. Pur non avendo ancora una data d'uscita precisa, Rimlight Studios prevede di pubblicare il suo titolo nel corso dell'anno su PC, Xbox One e PlayStation 4

Zombie Vikings (Zoink!)

Ancora picchiaduro a scorrimento ma questa volta i protagonisti non sono guerrieri spaziali bensì vichinghi. Anzi, vichinghi zombie! Come si può intuire, anche in questo caso gli autori, gli svedesi Zoink!, già autori di Stick It to The Man per PC e PlayStation, non si prendono troppo sul serio e la trama, scritta da Zach Weinersmith, noto per i fumetti comici Saturday Morning Breakfast Cereal, non è da meno.

Privato dell'unico occhio rimastogli dopo una lotta contro Loki, Odino non trova aiuto negli altri dei del Valhalla e compie un gesto disperato, riportando in vita i corpi ormai putrefatti di Gunborg, Seagurd, Hedgy and Caw-kaa, quattro tra i più temibili guerrieri vichinghi di tutti i tempi, per andare alla ricerca proprio del suo occhio perduto.

3
Non si può dire che un vichingo zombie che brandisce una spada insanguinata non sia minaccioso.

Inutile dire che ritrovare l'occhio di Odino non sarà una passeggiata e i quattro si ritroveranno ad affrontare la pericolosa palude di pan di zenzero o ad attraversare gli intestini del serpente Midgaard, scoprendo al contempo il passato dei quattro eroi e il perché di alcune loro bizzarrie. Zombie Vikings è pensato per dare il meglio di sé giocato in compagnia e intende divertirsi a giocare sulla natura dei protagonisti, esseri già morti.

Questo significherà che se uno di loro dovesse vedersi la testa mozzata non morirà e, anzi, uno dei nostri compagni d'avventure potrà prenderla e usarla contro i nemici, oppure infilzare uno (o più) amici con la propria spada e affrontare così gli avversari in un bizzarro combattimento cooperativo.

Non solo, gli sviluppatori stanno pensando alla possibilità di permettere ai giocatori di combinare insieme i vari personaggi per creare una sorta di mega-zombie da comandare tutti insieme, ma in questo caso non ci sono ancora informazioni più precise. La pubblicazione del gioco è prevista nel corso dell'anno su PC, PlayStation 4 e altre piattaforme al momento non specificate.

Sentris (Timbre Interactive)

Sentris vuole essere un punto d'incontro fra rhythm game e puzzle game, basato su studi sulla struttura delle canzoni e sulla teoria musical, e pensato per far emergere, secondo gli autori, il musicista che si nasconde all'interno di ognuno di noi.

Il concetto di base è molto semplice, si tratta di riempire le aree evidenziate in un cerchio posto al centro dello schermo con dei blocchi, seguendo specifici colori o ritmi. La soluzione degli enigmi, però, è più complessa di quanto possa sembrare e trovare la giusta combinazione per completare il puzzle potrebbe essere molto complicato. Un esempio, come sostengono i Timbre Interatctive, di un gioco facile da comprendere ma difficile da padroneggiare.

Nel completare il puzzle, inoltre, si creeranno combinazioni particolari che daranno vita a musiche uniche e sempre diverse, ed è in questo modo che il team intende stimolare l'espressione musicale dei giocatori, spingendoli a creare qualcosa da condividere con gli altri utenti.

Il gioco è attualmente in Accesso Anticipato su Steam, in una versione alpha in cui, a detta di chi l'ha provato, è ben evidente lo stato ancora acerbo dei lavori, ma questo non impedisce di scorgerne un buon potenziale.

Un'uscita precisa non è stata ancora annunciata ma la versione definitiva dovrebbe essere pronta entro l'aprile di quest'anno, nei formati PC, Mac e Linux.

Vai ai commenti (2)

Riguardo l'autore

Elio Cossu

Elio Cossu

Redattore

Morso da un C64 radioattivo in tenera et, si trasforma lentamente in un videogiocatore accanito e nerd di un certo livello. Lo si trova spesso a frugare tra i giochi indie alla ricerca di qualche perla nascosta.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza