Emergono le prime impressioni su The Witcher 3: Wild Hunt

Degli utenti di NeoGAF descrivono la versione di anteprima.

The Witcher 3: Wild Hunt è uno dei titoli più attesi del 2015, soprattutto dopo la decisione di CD Projekt Red di posticipare l'uscita a maggio per assicurare un'uscita priva di bug e problemi di lancio.

I CD Projekt Red hanno organizzato un evento a porte chiuse nel quale hanno mostrato ad alcuni fortunati (tra i quali non mancavamo noi di Eurogamer Italia) un'anteprima dell'atteso gioco di ruolo.

Gli utenti di NeoGaf "macfoshizzle" e "ugoo18" hanno condiviso le loro prime impressioni del titolo di CD Projekt Red, e per fortuna sono positive: sembra che la decisione di posticipare The Witcher 3 sia stata quella giusta.

Il team avrebbe detto che "il gioco è finito e manca solo la parte di eliminazione dei bug", e sembra che The Witcher 3 abbia un ottimo tutorial, ben integrato con la storia di Geralt.

Inoltre, "le tematiche adulte sono apparenti sin da subito e c'è un'atmosfera simile a quella di Game of Thrones, per coloro che non hanno mai toccato un gioco della serie finora".

Macfoshizzle ha descritto il sistema di combattimento come "più intuitivo e divertente senza essere facile, ed è molto fluido", mentre "il mondo, l'architettura, i personaggi ed il lore sono resi alla perfezione", e la sua impressione è stata confermata dall'altro utente.

Sembrano promettenti anche la grafica e la dimensione della mappa di gioco. "Dovunque e comunque assisterete a delle viste magnifiche, come in un dipinto digitale. La distanza di rendering è LONTANA", mentre la mappa "è enorme, non riuscivo a credere che la porzione che ho visitato era solo una piccola parte a sud, non è sorprendente che il playtesting dura in media 200 ore".

A confermare le notizie è stata postata una foto dell'evento, che trovate in calce, in cui è visibile la schermata iniziale del gioco su Xbox One.

Presto arriverà anche il parere del nostro inviato su The Witcher 3, restate sintonizzati!

1

Grazie, Gamepur.

Vai ai commenti (15)

Riguardo l'autore

Alex Franchini

Alex Franchini

Redattore

La sua passione per i videogiochi e la musica risale all'infanzia. PCista ma non di parte, approfitta di ogni occasione per fare paragoni con Dark Souls. Lo si può occasionalmente trovare alla guida di auto da corsa virtuali con risultati imbarazzanti.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Cyberpunk 2077 non includerà alcuna fetch quest

Il senior quest designer Philip Weber parla della filosofia dello studio dietro la progettazione delle missioni secondarie.

In Cyberpunk 2077 i genitali saranno determinati dal tipo di corpo scelto

E gli altri personaggi si rivolgeranno a V chiamandolo per nome.

In Cyberpunk 2077 affronteremo 4 diverse tipologie di quest, ecco i dettagli

Ce ne parla il senior quest designer, Philipp Weber.

ArticoloGamescom 2019: Wasteland 3 - prova

Nel nevoso Colorado post-apocalittico di inXile Entertainment.

Commenti (15)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza