1

L'esclusiva Xbox One CrackDown è sotto la vigile attenzione di tutti i videogiocatori perché promette di introdurre una nuova tecnologia basata sul cloud, che in questo modo alleggerirebbe notevolmente il peso prestazionale del gioco sull'hardware.

Kampfheld, uno degli sviluppatori del motore grafico Cloudgine, ha ammesso su NeoGAF che il lavoro da fare per renderlo possibile non è per nulla semplice e che l'hardware di Xbox One senza cloud non potrebbe reggere il gioco.

"So che non ne potete più di sentir parlare del cloud. Ciò che vi voglio dire è che le vostre macchine da gaming non hanno abbastanza potenza di calcolo locale per far girare il nostro motore di gioco. Penso che ne abbiamo sempre parlato e non ci sia ragione per non essere onesti. Se volete ricevere qualcosa che non è mai stato visto prima e in quelle proporzioni, non potete scendere a compromessi. Sappiamo perfettamente che ci sono grandissimi rischi, ma questa è la via che percorreremo. Siamo molto fiduciosi e non vediamo l'ora di uscire allo scoperto".

"Voglio vedervi giocare questo titolo pensando realmente -come cavolo ha fatto la mia macchina a non aver già preso fuoco?-. Stiamo lavorando duramente per raggiungere questo obiettivo".

"Personalmente, capisco perfettamente che ci sono enormi dubbi in merito. Non sono un idiota. Troppi giochi hanno fatto le cose nel modo sbagliato o hanno comunicato qualcosa di scorretto. Le persone vogliono vedere come può essere usato nel gaming il cloud computing. Quindi date una minima possibilità di mostrarvelo. Penso possa essere bello".

Kampfheld ha anche dichiarato che CrackDown non sarà un'esperienza esclusivamente multiplayer, ma che prevederà una campagna singleplayer.

Pensando a quanto abbiamo visto di CrackDown, ad esempio il trailer in calce, la pesantezza del titolo potrebbe essere dovuta il larga parte alla distruttibilità della mappa open-world.

Ma quando si parla di cloud un dubbio italico sorge sempre spontaneo, con le nostre infrastrutture riusciremo a giocare fluidamente all'esclusiva Xbox One?

Fonte: Gamepur

Giochi trattati in questo articolo

Riguardo l'autore

Pier Giorgio Liprino

Pier Giorgio Liprino

Redattore

Per far felice Pier Giorgio basta parlargli di politica, scienza e videogiochi. A questi ultimi s'è avvicinato da bambino giocando ad Age of Empires 2 e da allora è rimasto un appassionato PC gamer, con uno sguardo attento alle console.

Altri articoli da Pier Giorgio Liprino