Valve banna i giocatori corrotti di Counter Strike: Global Offensive

Sotto accusa il team iBUYPOWER.

Uno scandalo ha sconvolto la scena eSports legata a Counter Strike: Global Offensive, uno dei più popolari sparatutto online.

Valve ha punito severamente alcuni giocatori implicati nella vendita di una partita del torneo Cevo Season 5 che vedeva scontrarsi i team iBUYPOWER e NetCodeGuides.com.

1

Come riporta Eurogamer.net, il team iBUYPOWER è stato sostanzialmente accusato di aver volutamente perso una partita che avrebbe dovuto vincere, dopo che un numero inusuale di scommesse è stato piazzato da una persona con legami con entrambi i team.

Le puntate avrebbero generato circa 10.000 dollari di guadagno.

Valve ha condotto un'inchiesta sulla vicenda e ha reso pubblici i nomi dei giocatori coinvolti, perlopiù appartenenti al team iBUYPOWER, considerato uno dei più forti negli USA; queste persone sono state inoltre bandite da ogni evento sponsorizzato da Valve.

"Le informazioni che abbiamo raccolto e ricevuto ci impediscono di continuare a lavorare con questi individui", ha dichiarato lo sviluppatore sul suo blog di Counter-Strike.

Inoltre, Valve ha aggiunto che "è importante considerare il sostanziale impatto di un giocatore professionale di Counter-Strike sullla salute e la stabilità dell'intero sport: la forza del Counter-Strike professionale proviene dall'integrità delle squadre e dei loro membri".

Vai ai commenti (2)

Riguardo l'autore

Alex Franchini

Alex Franchini

Redattore

La sua passione per i videogiochi e la musica risale all'infanzia. PCista ma non di parte, approfitta di ogni occasione per fare paragoni con Dark Souls. Lo si può occasionalmente trovare alla guida di auto da corsa virtuali con risultati imbarazzanti.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza