Nintendo: "ok a sportivi e sparatutto di terze parti, ma devono essere fatti bene"

L'azienda giapponese punta solo alla qualità.

1

Nintendo si è sempre contraddistinta, nel bene e nel male, per la tendenza a supportare le sue console con titoli first-party di altissima qualità, trascurando però i giochi provenienti da sviluppatori esterni.

Le cose, però, potrebbero cambiare. Il ‎Senior Manager di Nintendo of America Damon Baker, infatti, ha dichiarato che l'azienda giapponese è interessata ad accogliere titoli di terze parti, in particolare fps e sportivi (genere sempre poco coperto sulle console della grande N). C'è però un punto fermo: "devono essere fatti bene".

"Siamo in una posizione unica", ha esordito Baker, "alcuni dei titoli che sono andati meglio su Wii U sono di Warner Bros., Activision, Disney, Ubisoft e Sega. Vogliamo anche i loro sparatutto o sportivi, ma li vogliamo fatti bene".

"Continueremo a concentrarci sulla qualità e sulle cose che importano ai nostri utenti", ha concluso Baker.

Che ne pensate?

Fonte: VG247.it

Vai ai commenti (22)

Giochi trattati in questo articolo

Riguardo l'autore

Massimiliano Conteddu

Massimiliano Conteddu

Redattore

Nato nel 1981, si è fatto le ossa su un Amstrad CPC 464 per poi scoprire tutta la bellezza degli 8-bit con un possente SEGA Master System. Adoratore di Shigeru Miyamoto e delle sue creature, ama scrivere, leggere e ascoltare storie, soprattutto sul divano col joypad in mano.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (22)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza