Payday 2: Crimewave Edition - intervista

Gli Overkill Software e le rapine su next-gen.

Payday 2 arriva anche su next-gen, una svolta attesa che non stupisce più di tanto ma che porta con sé anche qualche punto di domanda. Cosa conterrà esattamente la nuova versione? Cosa possiamo aspettarci sul fronte tecnico? Che fine hanno fatto gli altri progetti di Overkill Software? Per rispondere a queste e ad altre domande abbiamo parlato con Almir Listo e Andreas Hall-Penninger, producer al lavoro sul titolo, che ci ha spiegato qualche dettaglio.

Prima di incominciare, vi ricordiamo che Payday 2: Crimewave Edition è previsto per il prossimo giugno su Xbox One e PlayStation 4, con all'interno del pacchetto diversi DLC già usciti per la versione PC tra i quali Big Bank Heist e Clover, la prima rapinatrice ad unirsi all'azione.

Sono già stati dettagliati, tra l'altro, i contenuti promozionali che verranno regalati nella Hard Time Loot Bag a chi dovesse effettuare il preordine del gioco come una modifica alle armi che permette di aggiungere il puntatore laser a tutti i fucili, una maschera teschio esclusiva, un modello di maschera esclusivo per la propria piattaforma, il motivo per maschere esclusivo "I LOVE OVERKILL", un motivo con un colore esclusivo disponibile solo in questo pacchetto e un borsone di soldi di gioco.

Fatte quindi le dovute precisazioni, passiamo alla nostra chiacchierata con gli Overkill Software.

Payday 2: Crimewave Edition 1
Gli sviluppatori parlano di 1080p su entrambe le console, anche se per il momento non ci sono dettagli sul frame-rate che intendono raggiungere.

Eurogamer: Come mai avete deciso di esplorare il mercato next-gen?

Overkill: Il motivo principale è l'attenzione che abbiamo verso il parere della nostra community. Sappiamo che molti giocatori ci chiedevano di lavorare su PlayStation 4 e Xbox One, e si tratta di utenti che non necessariamente giocano anche su PC. L'arrivo su next-gen è il nostro modo di essere sicuri di raggiungere più persone possibile.

Eurogamer: Sappiamo che nella Crimewave Edition troveremo circa un anno di DLC già usciti su PC ma quali sono più nel dettaglio le novità?

Overkill: Rispetto alla vecchia generazione di console questo è un notevole passo avanti: non era facile far stare tutte le novità nelle Xbox 360 e PlayStation 3 per semplici questioni di spazio, mentre su PC sappiamo che le dimensioni degli aggiornamenti non sono un problema. Con l'arrivo su next-gen siamo molto contenti perché possiamo permetterci di inserire l'equivalente di un anno di contenuti aggiuntivi direttamente nel pacchetto iniziale, e non parliamo solo di contenuti. Si tratta infatti anche di tutto il lavoro di bilanciamento e aggiornamento del gameplay che abbiamo svolto su PC, sono centinaia di ore di lavoro.

Eurogamer: Con ogni uscita multipiattaforma torna d'attualità il dibattito tecnico. Avete già deciso risoluzione e frame-rate dell'edizione next-gen?

Payday 2: Crimewave Edition 2
Le maschere continueranno a giocare un ruolo di primo piano, sono più di 100 quelle presenti nel gioco.

Overkill: Sappiamo già che il gioco girerà a 1080p sia su PlayStation 4 che su Xbox One, ma per quanto riguarda il frame-rate ancora preferiamo non dare dei numeri precisi. Sicuramente sarà un miglioramento rispetto alla vecchia versione console ma preferiamo che i giocatori rimangano stupidi dalla fluidità, piuttosto che parlare ora di obiettivi da raggiungere. Le nuove console sono molto performanti e vogliamo vedere quanto riusciamo a spingerle.

Eurogamer: Userete alcune delle possibilità uniche offerte da hardware e periferiche di Xbox One e PlayStation 4?

Overkill: Vedremo cosa possiamo fare, l'obiettivo è di avere l'esperienza di gioco migliore possibile. Payday 2 è soprattutto uno sparatutto puro e nel caso le caratteristiche uniche delle console aggiungessero qualcosa allora potremmo inserirle, ma non promettiamo niente per il momento.

Eurogamer: Uno dei vostri punti di forza è il continuo flusso di aggiornamenti: avete già un piano di DLC per la Crimewave Edition?

Overkill: Sì abbiamo già in mente qualcosa ma invece di dire che daremo per esempio 10 DLC all'anno preferiamo dire soltanto che vogliamo portare più contenuti possibile su console. Speriamo che i giocatori capiscano che sviluppare su console è completamente diverso rispetto al l PC e una delle ragioni è quella dello spazio, come dicevamo. Ogni nuova heist si traduce in uno o due gigabyte di aggiornamento: ora, non vogliamo puntare il dito e preferiamo prenderci noi la colpa, ma bisogna pensare che nella vecchia generazione di console c'erano macchine addirittura senza disco fisso.

Payday 2: Crimewave Edition 3
Il gioco di squadra è chiaramente indispensabile e tra i segreti del successo dell'edizione PC.

Eurogamer: Siete molto attenti al parere dei vostri giocatori, vi aspettavate un successo del genere per Payday 2?

Overkill: Noi siamo nati come piccolo studio indipendente e a dirla tutta eravamo già soddisfatti dal primo capitolo. Quando è uscito Payday 2 certo non pensavamo che sarebbe diventato un fenomeno così grande, su Steam siamo la community più grande con più di 2 milioni di membri, sono numeri maggiori di altri giochi della stessa Valve per esempio. L'attenzione che ci riservano i fan ci inorgoglisce, li rispettiamo molto.

Eurogamer: Sappiamo che probabilmente non risponderete a questa domanda ma che fine hanno fatto gli altri vostri progetti?

Overkill: Per il momento abbiamo concentrato tutte le nostre forze sulla Crimewave Edition di Payday 2, vogliamo uscire il prima possibile (il gioco è previsto per giugno, NdR), visto che sappiamo che la community non vede l'ora. Per quanto riguarda gli altri progetti, Storm è uno sparatutto multiplayer dalle atmosfere sci-fi che internamente chiamiamo Payday nello spazio, mentre Overkill's The Walking Dead è chiaramente basato sull'omonimo fumetto, uno dei migliori horror che si trovino sul mercato. Entrambi i progetti però arriveranno in un futuro molto lontano, per ora l'attenzione è tutta su Payday 2!

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Alessandro Arndt Mucchi

Alessandro Arndt Mucchi

Redattore

Giocatore cronico, lettighiere notturno, cuoco discreto, giurisprudente perplesso, musicista part-time, giornalista dal 2006. Da sempre esperto di versetti.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza