Una scuola inglese minaccia di segnalare alla polizia i genitori degli alunni che giocano a videogiochi violenti

Le scuole primarie contro GTA e Call of Duty.

Eccoci pronti a parlare nuovamente di videogiochi violenti ma in questa notizia non vi riporteremo un caso italiano ma uno inglese che ha per protagonista un gruppo di scuole primarie.

La dirigente scolastica della Pear Tree School, Mary Hennesy Jones, ha inviato una lettera ai genitori degli alunni di sedici scuole del Cheshire dopo che diversi ragazzi erano stati sorpresi a giocare o guardare videogiochi violenti con temi come il crimine la guerra, il sesso e il furto d'auto.

In questa lettera la Jones rivela che i genitori degli alunni che verranno nuovamente sorpresi con questo tipo di videogiochi saranno segnalati alla polizia. La lettera recita infatti: "Abbiamo sopreso diversi ragazzi che giocavano con videogiochi pensati per un pubblico adulto. Se vostro figlio ha la possibilità di utilizzare prodotti pensati per coloro che hanno più di diciotto anni abbiamo il dovere di contattare la polizia e i servizi sociali segnalando un chiaro caso di negligenza."

Il rating in Inghilterra viene considerato in maniera decisamente più rigida rispetto a quento avviene ad esempio in Italia e proprio per questo motivo queste 16 scuole hanno deciso di agire in questo modo.

Cosa pensate di questa iniziativa?

Fonte: The Indipendent

Vai ai commenti (63)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (63)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza