Evolve: Monster Pack e Hunters Pack Team B - recensione

Quattro cacciatori e un mostro, ma non in superofferta.

Evolve è un gioco interessante sotto molti aspetti. Per la natura del gameplay sicuramente, visto il concetto di caccia asimmetrica e la possibilità di sfruttare al meglio le abilità della bestia o dei cacciatori che possono ribaltare le sorti di una partita. Ma lo è anche da un altro punto di vista della quantità dei suoi contenuti, abbastanza per qualche mese di gioco ma lungi dall'essere sufficienti per giocarci negli anni.

A questo difetto, che non avevamo mancato di segnalare durante la nostra recensione di Evolve, si è aggiunta la pessima scelta (di public relation) di proporre decine di DLC extra direttamente al day one, aggiunte di valore quasi nullo ai fini della qualità del gameplay ma che non hanno mancato di far alzare gli scudi a chi s'è sentito preso in giro dopo aver speso sessanta euro per il gioco completo.

Apriti cielo quando è emerso che un mostro era persino già pronto ma che, insieme ad altri quattro scagnozzi, Turtle Rock aveva deciso di rimandarne la pubblicazione. Pubblicazione che è arrivata nei giorni scorsi proprio con i due veri DLC che comprendono il Behemot (in italiano Colosso) e quattro cacciatori in più che si vanno ad aggiungere ai dodici già presenti, uno per ogni classe.

Del Behemot si sapeva già qualcosa dalla fase di lancio e possiamo confermare che le voci trapelate corrispondevano a verità. Si tratta del mostro più grosso dell'intero gioco, che ricorda il Goliath non solo nelle movenze ma anche per un'abilità, la palla di fuoco, che richiama il masso per il suo danno ad area. Le similitudini tuttavia si fermano qui perché il Colosso è completamente diverso nella gestione degli spostamenti e, soprattutto, è dotato di abilità molto particolari.

1
Il Colosso è brutto come la morte, ma il character design è ineccepibile.

Innanzitutto non corre ma rotola letteralmente, racchiudendosi in una sfera a forma di roccia per un tempo limitato: oltre che a muoversi, questo sistema è una vera e propria arma se si riesce a sorprendere il gruppo di cacciatori quando è molto compatto. Il Colosso inoltre non salta ma può arrampicarsi quasi su ogni superficie, non propriamente un vantaggio per i novizi che devono imparare a studiare bene i punti delle varie mappe in cui è possibile arrampicarsi.

Per quanto riguarda le abilità offensive, oltre ai canonici "schiaffi" simili a quelli del Goliath che non consumano energia, il Colosso può lanciare bombe di lava dalla distanza che esplodono generando un danno ad area o usare un'abilità che apre una voragine di fronte a lui, facendoci sprofondare i nemici. L'abilità Tongue Grab agguanta un nemico da lontano e lo trascina a sé per riempirlo di mazzate ma è una cosa già vista nel Wraith. La vera novità è rappresentata dal muro di pietra, ovvero la possibilità di far eruttare dal terreno delle colonne di roccia a semicerchio che non lasciano via di fuga ai nemici intrappolati al suo interno.

È sicuramente questa l'abilità più interessante del Colosso, perché cambia la conformazione dello scenario mettendo in difficoltà anche i giocatori più abili nel darsela a gambe quando la situazione si scalda o a controllare il mostro, sopratutto se usata in concomitanza con strettoie dello scenario che possono trasformarsi in imbuti senza via di scampo.

Complessivamente il Colosso è una buona aggiunta al trittico di mostri già presenti in Evolve e ne completa degnamente la selezione. Sicuramente sarà apprezzato da chi ha già imparato a padroneggiare a dovere il Goliath, mentre, in virtù della sua lentezza di movimento quando non usa la rotazione, potrebbe essere snobbato da chi preferisce lo stile di gioco di Wraith e Kraken.

Un mostro e quattro cacciatori nuovi di zecca basteranno a rivitalizzare l'interesse degli appassionati di Evolve?

Anche per quanto riguarda i cacciatori è stato svolto un attento lavoro di rielaborazione delle classi presenti, mantenendo i tratti essenziali ma aggiungendo armi e abilità in grado di rimescolare ulteriormente le carte.

Sunny è il nuovo supporto e oltre alla possibilità di rendere invisibile sé stessa e i compagni è dotata di un paio di abilità decisamente interessanti. Il minilanciagranate può fare parecchio male se usato con attenzione ma più di quello che può fare al mostro, sono i buff agli altri cacciatori a poter cambiare le sorti di una partita: oltre al normale scudo, può lanciare dei piccoli droni in grado di coprire i compagni e subire danni al loro posto.

La vera innovazione è rappresentata però dal potenziatore per jetpack che permette a un compagno di volare più a lungo e più lontano, pur se nell'area d'influenza del raggio potenziatore. Nelle mani di un giocatore esperto, Sunny può potenziare il pack del compagno preso di mira e fare in modo che questi non finisca mai nelle grinfie del mostro.

Slim rappresenta una sorta d'incrocio tra un medico e un supporto. L'arma primaria toglie energia al mostro ricaricando la cura 'ad area' principale, che funziona in modo molto simile a quello di Lazarus. Le novità sono il drone che cura i compagni in autonomia dando al giocatore la possibilità di continuare a fare danno al mostro. Interessanti sono anche le spore di occultamento, che nascondono il gruppo dalla percezione del mostro, utili quando ci si deve dare alla fuga o si vuole tendere un'imboscata in un punto particolarmente favorevole.

2
Crow è il nuovo trapper: imparare a padroneggiare la cupola mobile non è per niente semplice.

Crow è forse il nuovo personaggio più azzeccato del lotto. L'arma di base da trapper è pensata per rallentare in due modi il mostro, mentre il fucile cinetico a colpo singolo può penetrare le corazze più dure (ottimo per il Colosso). La vera novità è rappresentata dal pet, un corvo capace di volare in autonomia per un centinaio di metri ed evidenziare tutte le creature presenti sulla mappa, mostro compreso.

Non ha la stessa capacità di seguire la pista come Daisy ma riesce a dare un'idea abbastanza precisa di quello che circonda il gruppo. Crow infine può lanciare la cupola come tutti i suoi colleghi ma ha la possibilità di spostarla a piacimento, un'abilità utile nel caso il mostro sia stato intrappolato in un punto in cui è difficile controllarlo senza subire danni.

Buon ultimo abbiamo Torvald, ovvero l'assaltatore con le classiche funzioni di damage dealer, armato fino ai denti. È dotato di un fucile a pompa all'occorrenza capace di svuotare l'intero caricatore in un colpo solo a cui si aggiunge un mortaio portatile capace di fare un danno ad area simile al bombardamento orbitale di Hank. La granata a frammentazione è in grado di fare un sacco di danni perché genera parecchi punti deboli sulla creatura. Nessuna novità per quanto riguarda lo scudo, visto che si tratta della stessa abilità standard di tutti gli altri personaggi di questa classe.

Complessivamente la selezione dei nuovi cacciatori è ben fatta ed è interessante per le nuove possibilità che offre a un gameplay già parecchio sofisticato di suo: ogni cacciatore ha almeno un'abilità che lo differenzia in modo radicale dai suoi predecessori e richiede un giusto periodo di apprendistato per essere gestito a fondo. Macinare l'esperienza necessaria per ognuno dei quattro richiede qualche settimana di gioco intenso e tutto sommato giustifica l'esborso richiesto per questo DLC che ammonta a 7,99€.

Alcuni spezzoni di gameplay tratti dai due nuovi DLC di Evolve.

La stessa cosa non si può dire per il Colosso: la qualità della realizzazione tecnica del mostro è ineccepibile al pari di quella dei cacciatori, così come le intelligenti variazioni che apporta al gameplay. Non ci spieghiamo tuttavia la scelta di Turtle Rock e 2K Games di proporlo a 14,99€, quasi il doppio del prezzo praticato per il pacchetto cacciatori.

Anche perché la scarsità dei mostri era proprio uno degli aspetti che aveva infastidito la community, e a maggior ragione se pensiamo che la diversificazione delle creature, insieme alla spinta ad invogliare giocatori di buon livello ad impersonarli, è l'elemento fondamentale per garantire qualità e varietà al gameplay multiplayer di Evolve.

Raddoppiare il prezzo di acquisto del Colosso non ci sembra la mossa di marketing più astuta di questo mondo e in questo senso vi consigliamo caldamente di attendere un consistente taglio di prezzo prima di metterci le mani sopra, magari ingannando l'attesa flammando sui forum ufficiali per la politica commerciale dei DLC di Evolve: adesso avete un buon motivo per farlo.

Voto Hunter Pack: 8/10

Voto Monster Pack: 6/10

Leggi la nostra guida al punteggio

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Matteo Lorenzetti

Matteo Lorenzetti

Redattore

Dopo dieci anni di The Games Machine, approda finalmente alla redazione di Eurogamer.it. Onnivoro per quanto riguarda i generi, predilige sparatutto, giochi di guida ed RTS.

Contenuti correlati o recenti

Halo 3 (PC) - recensione

La trilogia finalmente è completa anche su PC. E ora le diamo un voto!

Borderlands 3: Taglia di Sangue - recensione

Tra cowboy, banditi e strane creature.

Disintegration - recensione

L'opera prima di V1 Interactive porta una ventata di aria fresca nel genere degli FPS.

Valorant - recensione

Il nuovo leader degli sparatutto competitivi... forse.

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza