La crisi dei pre-order si accentua: sempre pił giocatori inglesi smettono di prenotare titoli

Secondo un'analisi degli ultimi anni.

1

La crisi dei pre-order si è accentuata sempre più negli ultimi anni, ed un dato significativo arriva dall'analisi di questo fenomeno sui videogiocatori britannici.

Sempre più giocatori inglesi infatti preordinano meno titoli e molti hanno smesso definitivamente di prenotarli, stando a vari sondaggi effettuati su questo campione di consumatori nei passati anni.

Il dato risulta rilevante nella comprensione di questa tendenza, poiché il Regno Unito rappresenta il territorio europeo più incline alle prenotazioni di videogiochi.

Le principali motivazioni che spiegano questo calo statistico sono da rintracciare, secondo la ricerca sociale in questione, nel risparmio di fondi per altre tipologie di beni di consumo e la volontà di attendere un prezzo più accessibile ed economico per gli stessi prodotti videoludici.

L'introduzione sempre più accattivante di contenuti extra esclusivi legati ai preordini riuscirà a fronteggiare questa loro crisi? Fateci sapere la vostra opinione.

Fonte: MCV

Vai ai commenti (39)

Riguardo l'autore

Edy Bernardini

Edy Bernardini

Redattore

Figlio degli anni 90, tra le sue tante passioni spiccano il cinema e il videogaming: di quest'ultimo medium difende a spada tratta le enormi potenzialitą espressive.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (39)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza