CD Projekt RED: "non acquistate le key di The Witcher 3 vendute da Green Man Gaming"

Le key vendute a soli $39 avrebbero un'origine sconosciuta.

Con l'uscita di The Witcher 3: Wild Hunt ormai alle porte (-12 giorni) moltissimi giocatori che non hanno ancora preordinato il titolo sono alla ricerca di promozioni e offerte vantaggiose da sfruttare.

I giocatori PC stanno naturalmente tenendo d'occhio i prezzi dei vari retailer di key tra i quali è presente anche Green Man Gaming che offre le key del nuovo capitolo della serie sviluppata da CD Projekt RED a €39.

Sono proprio gli sviluppatori polacchi che però hanno chiesto ai giocatori di non acquistare le key di Green Man Gaming dato che quest'ultime avrebbero origini sconosciute e che CD Projekt RED non riceverebbe denaro dalla loro vendita.

Il CEO di Green Man Gaming, Paul Sulyok, ha risposto prontamente a quanto dichiarato dagli sviluppatori:

"Dopo un dialogo di sei mesi con CD Projekt RED siamo rimasti delusi dal fatto che la software house abbia deciso di non collaborare con diversi retailer rispettabili e di successo compresi noi decidendo di supportare la propria piattaforma, Good Old Gaming."

Sulyok ha rivelato che le key sono state acquistate da rivenditori terzi che hanno trovato un accordo con CD Projekt e che quindi la software house rivecerà effettivamente del denaro dalla vendita. Green Man Gambing avrebbe infatti deciso di tagliare una parte dei propri guadagni per offrire un prezzo competitivo e abbordabile ai propri utenti.

Non ci resta che attendere ulteriori sviluppi. Voi cosa pensate di questa situazione?

È valsa la pena aspettare tutti questi anni? I CD Projekt hanno mantenuto le promesse? Leggi la nostra recensione di The Witcher 3: Wild Hunt per scoprirlo!

Fonte: VG247.com

Vai ai commenti (16)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Contenuti correlati o recenti

Cyberpunk 2077 non includerà alcuna fetch quest

Il senior quest designer Philip Weber parla della filosofia dello studio dietro la progettazione delle missioni secondarie.

The Witcher incontra gli anni '80 grazie allo splendido lavoro di un artista

Geralt come Jena Plissken in "1997: Fuga da New York".

Articoli correlati...

Cyberpunk 2077 non includerà alcuna fetch quest

Il senior quest designer Philip Weber parla della filosofia dello studio dietro la progettazione delle missioni secondarie.

In Cyberpunk 2077 i genitali saranno determinati dal tipo di corpo scelto

E gli altri personaggi si rivolgeranno a V chiamandolo per nome.

In Cyberpunk 2077 affronteremo 4 diverse tipologie di quest, ecco i dettagli

Ce ne parla il senior quest designer, Philipp Weber.

ArticoloGamescom 2019: Wasteland 3 - prova

Nel nevoso Colorado post-apocalittico di inXile Entertainment.

Commenti (16)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza