Destiny: tanto divertimento ma niente Raid nella Prigione degli Anziani - anteprima

Il Casato dei Lupi s'avvicina.  

Tutto, della seconda espansione di Destiny, mi sembra avere senso. I cambiamenti al multiplayer competitivo, di cui abbiamo parlato la scorsa settimana, danno per la prima volta al PvP un vero endgame. Mentre la nuova modalità arena Prigione degli Anziani, rivelata adesso da Bungie, è una bella variante del combattimento a ondate ed è molto divertente per team di tre giocatori.

Avendo giocato la Prigione degli Anziani, non posso però scrollarmi di dosso la delusione della mancata aggiunta di un nuovo Raid da parte del Casato dei Lupi. Bungie ha le sue ragioni, e le comprendo. Immagino che i Raid di Destiny, che sono pensati per sei giocatori e richiedono un livello di comunicazione e strategia superiore al resto del gioco, siano fuori portata per molti. Senza matchmaking, i Raid richiedono la formazione manuale di team da parte dei giocatori, una cosa non fattibile per molte persone.

La Prigione degli Anziani è per squadre di tre giocatori, e c'è una versione relativamente facile che supporta il matchmaking. Quasi tutti i giocatori di Destiny dovrebbero essere in grado di giocare questa modalità e divertirsi. Anche se sarà necessario giocare la versione più difficile per ottenere il loot migliore (la versione del livello 35 droppa le armi principali col nuovo tipo di danno, ad esempio), la Prigione degli Anziani, a differenza della Volta di Vetro e de La Fine di Crota, offre qualcosa per tutti. Il senior designer Matt Sammons descrive la Prigione degli Anziani come un ponte tra il livello di difficoltà di Raid e Assalto, e la sua inclusione colma certamente un vuoto.

1
I Caduti sono i protagonisti della nuova espansione di Destiny e questa foto ne è la testimonianza.

Ma mentre chiude questo vuoto, il Casato dei Lupi ne apre un altro. Io e i miei compagni di clan ci aspettavamo un nuovo Raid. Speravamo di ravvivare quella sensazione di scoperta ed eccitazione che abbiamo provato esplorando per la prima volta la Volta di Vetro, capendone le meccaniche. Ed è una speranza ora svanita.

Il rovescio di questa medaglia è perfettamente valido: non tutti i giocatori di Destiny fanno parte di un clan e non tutti tengono ai Raid come me. La Volta di Vetro resta una delle migliori esperienze FPS che abbia mai provato ma molti giocatori di Destiny devono ancora perfino provarla. Il gioco è uscito da oltre sei mesi, e forse è tempo che Bungie aggiunga modalità e attività accessibili a tutti.

"Amiamo i Raid," ha detto Sammons durante una recente visita agli offici di Bungie a Bellevue, Washington. "Bungie sta lavorando sui Raid. Ne arriveranno in futuro. Ma con il Casato dei Lupi abbiamo voluto concentrarci su cosa volevamo che fosse l'endgame, ed è la Prigione degli Anziani. Visto che ha queste versioni con e senza matchmaking, crediamo che sia indirizzata a tutti i giocatori, da quelli più casual a quelli che amano i contenuti endgame difficili."

Il desiderio di Bungie di aprire Destiny a giocatori di tutti i livelli si estende al nuovo sistema di upgrade dell'equipaggiamento, che secondo me è la cosa più eccitante del Casato dei Lupi e la prova che lo sviluppatore sta ascoltando le critiche mosse al gioco.

2
Anche nella Prigione degli Anziani non mancheranno scontri con gli Husk.

L'espansione L'Oscurità dal Profondo non ha centrato il bersaglio per molti motivi, ma quello principale è il sistema di potenziamento dell'equipaggiamento. Non solo esso faceva perdere di senso le ore investite da molti giocatori per potenziare i propri oggetti Esotici, ma rendeva anche gli oggetti Leggendari ridondanti, visto che le loro statistiche non potevano essere potenziate per reggere il confronto con gli oggetti Leggendari introdotti dal DLC. In breve, Destiny puniva chi giocava di più.

Bungie ha sbagliato in questo caso, e lo ammette. Il Casato dei Lupi corregge il problema e migliora il sistema. Ora tutti gli oggetti Leggendari ed Esotici possono essere potenziati in modo da essere rilevanti per un Guardiano giunto al cap level del 34esimo livello. D'improvviso la Visione di Confluenza è una delle armi migliori del gioco, e quell'armatura impolverata della Volta di Vetro ha bisogno di una lucidata. La cosa migliore è che potenziare un oggetto con materiali Ascendenti non resetta il suo progresso, quindi se avete maxato il vostro Suros Regimen, esso resterà maxato.

In teoria, i giocatori di livello superiore al 20 saranno in grado di acquisire nuovo equipaggiamento e, successivamente, di elevarlo al punto che li porterà a livello 34. Forse nel mentre affronteranno per la prima volta la Volta di Vetro e la Fine di Crota, ma il level cap non sarà più bloccato dietro l'ultimo Raid o dalla brutale modalità PvP Stendardo di Ferro. È una mossa intelligente.

"Ora che il gioco è uscito da un po', abbiamo giocatori di diverso livello”, dice il direttore creativo Christopher Barrett. "Quindi volevamo avere contenuti appropriati per tutti. È decisamente qualcosa a cui dobbiamo pensare di più ora che non quando il gioco è stato lanciato o con L'Oscurità dal Profondo".

Ovviamente c'è ancora la questione del famigerato “grind”. I giocatori di Destiny fagocitano i nuovi contenuti molto velocemente e la lamentela più comune è che le nuove attività non li tengono occupati abbastanza a lungo. Barrett sottolinea come il Casato dei Lupi non dovrebbe cadere in questa trappola, perché Bungie curerà le più difficili versioni Challenge della Prigione degli Anziani con reset settimanali, impedendo ai giocatori più avanzati di completare l'Arena in pochi giorni. Anche la versione più facile dà però una sensazione di varietà. La Prigione degli Anziani sarà differente ogni volta che la giocherete, visto che l'ordine in cui affronterete gli ambienti specifici per razza aliena, e di conseguenza lo scontro con il boss finale, è randomizzato.

Mi aspetto, però, che il Casato dei Lupi porti un nuovo tipo di grind. Per l'Ascensione degli oggetti Leggendari ci sarà bisogno di un nuovo materiale chiamato Luce Eterica. Sappiamo che può essere droppata nell'Assalto settimanale Cala la Notte, nella Prigione degli Anziani e nelle Prove di Osiride, oltre che al raggiungimento di alcuni ranghi nello Stendardo di Ferro. Ma qual è il drop rate? Potrebbe servire un po' di tempo per portare la vostra vecchia arma Leggendaria alla potenza di attacco 365 e la vostra armatura al 42 di Luce. E poi c'è l'equipaggiamento della Prigione degli Anziani, basato su un sistema di loot tutto suo, e un set sotto alla chiusura stagna della prigione.

Tutto ciò si ricollega alla spinosa questione della varietà di Destiny. I Raid sono così amati dai giocatori perché sono diversi. La Volta di Vetro ha una sezione platform e una stealth, e combattimenti con i boss a più stadi che prevedono il teletrasporto in nuovi spazi. Per un gioco così limitato dalla ripetitività, i Raid sono un cambiamento benvenuto.

Il Casato dei Lupi ha alcune di queste cose. La Prigione degli Anziani contiene quattro stanze gigantesche, una per ciascuna razza aliena. Ogni stanza offre un nuovo scenario (la stanza dei Caduti spicca tra di esse), con un combattimento a ondate vivacizzato da nuove meccaniche di trappole e obiettivi critici, modificatori casuali (alcuni buoni, altri no) e la possibilità di giocare con la nuova arma Scorch Cannon Relic. Ci sono anche cinque nuovi boss, ognuno con varianti di gameplay uniche. Uno di quelli che ho affrontato è un Ultra Centurione Cabal, la cui resistenza al danno ruotava nel corso del combattimento. L'idea è di affrontare lo scontro con un team composto da Guardiani con armi differenti per tipo di danno, o di cambiare arma durante il combattimento. Quale che sia la strategia usata, il massiccio scudo del Cabal dev'essere abbattuto prima d'intaccare l'energia del boss. Poi lo scudo cambia e dovete reagire.

Barrett dice che ogni boss della Prigione degli Anziani vanta varianti simili. E non abbiamo ancora visto Skolas, il Kel al centro della storia del Casato dei Lupi, e il boss situato alla fine della Prigione degli Anziani di livello 35. "Volevamo assicurarci di non creare solo delle spugne assorbi-proiettili”, dice Barrett. “Sappiamo che è una critica che è stata mossa al gioco e noi stessi crediamo che sia così, quindi volevamo tentare di rendere questi scontri e boss molto più dinamici e regolati da strategie molto più interessanti".

3
Finora l'abbiamo sempre affrontato all'aperto, ma che ne dite di uno scontro con un Camminatore al chiuso?

Il nuovo Assalto, chiamato Ladro di Ombre, ha dei momenti di “novità” stemperati da scenari purtroppo familiari. Ancora una volta assalterete il Tempio di Crota sulla Luna, ma questa volta vi aprirete la strada all'interno del ketch dei Lupi. Qui darete la caccia a Taniks the Scarred, un duro boss dei Caduti che salterà fuori in vari punti del livello per mettervi alla prova prima di ritirarsi più in profondità nella nave aliena. L'Assalto ha alcuni elementi unici, come uno scontro al chiuso con un Camminatore, alcune varianti degli Shank e perfino uno spavento a sorpresa, ma sospetto che il Ladro di Ombre s'integrerà negli Assalti Settimanali di Destiny con poco clamore.

Ho più speranze per la nuova storia, che secondo Bungie offrirà un'esperienza sostanzialmente differente rispetto alle missioni già disponibili. Il Casato dei Lupi aggiunge cinque nuove missioni storia (ognuna con un terzo tier di difficoltà per renderle più accessibili), nuove missioni Taglia che si ricollegheranno agli eventi pubblici, e potenzialmente più tempo con la nuova arma Scorch Cannon e il veicolo Heavy Pike. Prevedo che le nuove trappole entreranno in gioco in queste missioni (“abbiamo sempre pensato ai Caduti come a dei pirati che dispongono trappole nei nascondigli”, dice Barrett”). Oh, e fate anche attenzione ai capitani occultati.

I nostri colleghi inglesi ci danno le loro impressioni su Il Casato dei Lupi. E anche una possibilità di vedere l'espansione in movimento.

Bungie afferma che la storia del Casato dei Lupi svelerà di più della misteriosa Regina e della sua relazione con i Caduti, un'interessante trama di cui Destiny ha solo sfiorato la superficie. L'espansione introdurrà anche una serie di nuovi personaggi con cui si potrà interagire nell'Atollo, il nuovo spazio social. Uno di questi, Variks il Leale, è un Caduto che è rimasto con la Regina anche quando la sua razza le si è rivoltata contro. Parla il linguaggio dei Caduti e a volte lo tradurrà per voi. Sono abbastanza impaziente di leggere le nuove teorie dei fan che emergeranno dai dialoghi di Variks.

"Volevamo una storia semplice e chiara che i giocatori potessero capire durante le loro azioni nelle missioni”, prosegue Barrett. “Che il dialogo nelle singole missioni fosse chiaro e portasse i giocatori lungo un viaggio. C'è un nemico ben definito che i giocatori capiscono, e che potranno catturare alla fine”.

Il Casato dei Lupi, quindi, può forse essere definito più come una correzione di rotta che non una nuova direzione, un'espansione creata per tutti e non solo per i veterani. Bungie promette che nuovi Raid arriveranno insieme a nuovi pianeti da esplorare e, spero, a una terza sottoclasse per ciascun tipo di Guardiano. Niente di ciò verrà introdotto dal Casato dei Lupi e questo, nonostante l'eccitazione per un miglior sistema di progresso e un endgame più accessibile, è una delusione. Forse gli amanti dei Raid dovranno attendere The Taken King, che al momento si pensa possa essere l'espansione spesso definita "Comet", in uscita più avanti nel corso dell'anno, per ravvivare la magia della Volta di Vetro. Fino ad allora, ci saranno nuovi e migliori contenuti per tutti.

Vai ai commenti (8)

Riguardo l'autore

Wesley Yin-Poole

Wesley Yin-Poole

Deputy Editor

Wesley is Eurogamer's deputy editor. He likes news, interviews, and more news. He also likes Street Fighter more than anyone can get him to shut up about it.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (8)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza