Xbox One Elite Controller: costa ma c'è un motivo - prova

La nuova periferica di Microsoft ci ha folgorato all'E3 2015.

Tra tanti giochi, annunci e servizi, all'E3 2015 abbiamo trovato modo di dedicare qualche minuto anche a una periferica, quell'Xbox One Elite Controller che bene ci aveva impressionato durante la conferenza di Microsoft.

Eppure è strano, il gamepd di Xbox One è già un'ottima periferica, com'è possibile che una nuova versione dello stesso, venduta oltretutto per 150 dollari, possa accendere i desideri più nascosti?

Innanzitutto perché l'Xbox One Elite Controller sembra il pad ideale, capace davvero di mutare a seconda delle proprie esigenze di gioco ma anche della comodità di ognuno di noi. E lo fa andando a correggere due delle imperfezioni del pad originale, ovvero la scivolosità di alcune sue parti e la croce analogica.

Per superare il primo problema Microsoft ha rivestito la parte inferiore delle due impugnature con un materiale gommoso piuttosto comodo, in grado di garantire una presa stabile e sicura, anche con le mani sudate. È poi possibile cambiare il tipo di leva analogica da equipaggiare, scegliendo tra piatta (come quella 3DS), concava (come quella attuale) o convessa (come quella PS3).

1
Le linee del nuovo pad sono raffinate, e il grigio e il nero sono molto eleganti.

Per quanto riguarda la croce analogica, è stata usata la stessa 'magia' utilizzata nel resto del pad: le parti sono infatti intercambiabili, cosa che vi consentirà di scegliere in totale libertà qual è la più consona alle vostre esigenze, che sia la classica croce digitale o una sorta di disco con cui è più semplice selezionare le diagonali. Grazie ad una semplice calamita la parte selezionata si adagerà comodamente nel suo alloggiamento, dal quale non si muoverà se non volutamente.

Non solo il D-pad sarà magnetico: lo saranno anche le due levette analogiche e i quattro nuovo tasti posizionati sul retro del pad. LS e RS saranno sostituibili con una versione più lunga e più sottile della leva analogica grazie alla quale poter avere maggior precisione nei movimenti. Nella confezione troverete vari ricambi così da poter gestire il setup in base alle vostre esigenze, sia di lunghezza che di forma del rivestimento.

I tasti posteriori possono invece essere inseriti e disinseriti a seconda delle vostre esigenze, così da non premerli inavvertitamente durante le sessioni di gioco. Tutte queste azioni possono essere eseguite molto facilmente e velocemente, dato che il meccanismo funziona principalmente con dei magneti inseriti all'interno dei componenti, il che elimina quasi completamente le operazioni meccaniche dal processo, limitando di molto la possibilità di incorrere in rotture accidentali.

22
Le leve posteriori sono completamente configurabili.

Sul retro del gamepad sono posizionate due ulteriori levette verdi grazie alle quali regolare la corsa dei due grilletti dorsali. In questo modo potrete scegliere se mantenere il movimento completo, utile per gestire un'accelerazione controllata in giochi come Forza Motorsport, o se impartire l'input prima, elemento che farà la felicità di tutti i giocatori di sparatutto, dato che vi consentirà di sparare molto più velocemente.

Infine vi è un ultimo selettore, posto proprio al centro del pad. Grazie a questo potrete alternare velocemente due configurazioni precaricate, senza bisogno di passare dall'app preposta. In questo modo, per esempio, potrete avere un setup per le fasi sui mezzi di trasporto e uno per quelle a piedi, così da essere sempre ultra competitivi giocando a GTA V, Battlefield 4 o altri prodotti del genere.

Grazie all'app che uscirà con il pad il prossimo ottobre, infatti, sarà possibile configurare l'Xbox One Elite Controller esattamente come si vuole, modificando l'ordine dei tasti e preparando tutte le configurazioni desiderate, che poi si andranno a sostituire automaticamente a quelle standard di Windows 10 e di Xbox One in tutti gli ambienti di lavoro. Avete sempre desiderato avere il tasto A sul grilletto sinistro? Grazie alla nuova app. potrete farlo una volta sola e vedere questo cambiamento essere applicato senza problemi a tutti i giochi o a tutte le applicazioni.

Per concludere, sul fondo del gamepad si noterà l'ingresso standard per le cuffie, una piccola ma gradita novità che presto sarà introdotta anche sui controller standard, che amplia enormemente la comodità e la fruibilità del pad, dato che basteranno i semplici auricolari del telefono per chattare con gli amici o sentire l'audio di gioco.

3
La leva analogica più alta garantisce maggior precisione nei movimenti.

I materiali con cui l'Xbox One Elite Controller è costruito sono davvero ottimi. Sono leggeri ma danno un'eccellente sensazione di solidità, così come i componenti intercambiabili che, una volta inseriti nel loro alloggiamento, non ballano e sembrano essere perfettamente inseriti nell'alloggiamento.

Nel complesso, dunque, questa periferica sembra perfetta per tutti coloro che vogliono portare il loro gioco su di un altro livello o semplicemente non hanno problemi economici e vogliono sempre il meglio sul mercato. Dovremo verificare se la responsività dei componenti e la qualità dei materiali resisteranno a sessioni di gioco prolungate, ma questo primo incontro è sembrato molto convincente.

L' Xbox One Elite Controller sarà disponibile in Italia da ottobre, a un prezzo ancora da comunicare. Negli USA il controller sarà venduto a 150 euro.

Vai ai commenti (75)

Riguardo l'autore

Luca Forte

Luca Forte

Redattore

Luca si divide tra la gestione del ruspante VG247.it e l'infestare Eurogamer con i suoi giudizi sui giochi sportivi, Civilization, Fire Emblem, Persona e Football Manager. Inviato d'assalto, si diverte a rovinare le anteprime video dei concorrenti di tutto il mondo in modo da fare sembrare le sue più belle.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (75)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza