Evidentemente non tutti hanno trovato elegante la scelta di far uscire Super Mario Maker l'11 settembre, giorno che verrà tristemente ricordato per il violento attacco terroristico al cuore degli Stati Uniti.

Nintendo, consapevole di questo malcontento, ha deciso di intervenire, rimarcando il suo rispetto per questo terribile giorno in cui hanno perso la vita migliaia di persone: "Nintendo ha assolutamente tutto il rispetto di questa data", ha esordito Julie Gagnon, rappresentante della compagnia giapponese.

Gagnon ha poi spiegato che l'obiettivo di Nintendo è quello di far uscire il gioco a ridosso del 13 settembre, data in cui si festeggerà il trentesimo anniversario di Super Mario Bros..

"Il fatto è che quando lanciammo Super Mario Bros. nel 1985, era il 13 settembre. E, dato che ci siamo accordati con i retailer per un lancio di venerdì, quest'anno il venerdì più vicino era venerdì 11 settembre", ha concluso il rappresentante di Nintendo.

Ricordiamo, infine, che Super Mario Maker è un'esclusiva Wii U.

Fonte: My Nintendo News

Riguardo l'autore

Massimiliano Conteddu

Massimiliano Conteddu

Redattore

Nato nel 1981, si è fatto le ossa su un Amstrad CPC 464 per poi scoprire tutta la bellezza degli 8-bit con un possente SEGA Master System. Adoratore di Shigeru Miyamoto e delle sue creature, ama scrivere, leggere e ascoltare storie, soprattutto sul divano col joypad in mano.