La presentazione dell'E3 di Dishonored 2 non ci ha permesso di scoprire molti dettagli sulla trama e sul gameplay del titolo ma, in compenso i ragazzi di Arkane Studios hanno rivelato che nel nuovo titolo sarà possibile utilizzare ben due personaggi.

Oltre a Corvo Attano, protagonista del primo Dishonored, vestiremo anche i panni di Emily Kaldwin. Questi due personaggi saranno naturalmente caratterizzati da caratteristiche uniche. Il co-director, Harvey Smith, ha parlato delle differenze tra Corvo ed Emily in una recente intervista rilasciata a Mashable.

"Emily combatte con una maggiore finezza rispetto a Corvo e può contare su poteri diversi. Se Corvo può utilizzare Possessione, Branco Famelico e il Blink, Emily ha a disposizione poteri come Far Reach, Shadow Walk e Mesmerize.

"Far Reach è un potere diverso dal Blink di Corvo. Il giocatore lancia una sorta di nucleo magico che poi attrae Emily verso la posizione designata. Nel corso del movimento il personaggio sarà sempre visibile e quindi presenta vantaggi e svantaggi rispetto al Blink.

"Potrete rimanere attaccati ad un muro, strattonare una guardia e ucciderla a mezz'aria, per esempio."

Le differenze tra Emily e Corvo sono piuttosto nette anche dal punto di vista narrativo: "Corvo è una persona più vecchia, torna a Serkonos (casa propria) per la prima volta. Emily è un'imperatrice fuorilegge in fuga ed è giovane, ha 25 anni. Ci sono temi differenti dal punto di vista narrativo."

Cosa pensate di queste informazioni e della decisione di inserire anche Emily come personaggio giocabile?

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.