Alcuni modder di Grand Theft Auto V sono stati bannati da Rockstar Games per aver creato FiveM, una sorta di alternativa a GTA Online che secondo la compagnia statunitense violerebbe le regole del servizio, in particolare per quanto riguarda la pirateria.

I responsabili del progetto hanno dichiarato di essere stati colpiti ingiustamente, ma la risposta di Rockstar Games non ha lasciato spazi a ulteriori discussioni:

"Il Progetto FiveM Ŕ un servizio di multiplayer online non autorizzato che include del codice strutturato per facilitare la pirateria. La nostra politica su queste violazioni dei termini di servizio Ŕ chiara, e gli individui coinvolti nella creazione vedranno il loro account Social Club sospeso".

Che ne pensate di questa decisione?

Fonte: VG247.it

Riguardo l'autore

Massimiliano Conteddu

Massimiliano Conteddu

Redattore

Nato nel 1981, si Ŕ fatto le ossa su un Amstrad CPC 464 per poi scoprire tutta la bellezza degli 8-bit con un possente SEGA Master System. Adoratore di Shigeru Miyamoto e delle sue creature, ama scrivere, leggere e ascoltare storie, soprattutto sul divano col joypad in mano.