Steam lancia gli Item Store gestiti dagli sviluppatori

Sarà possibile vendere gli oggetti creati dagli utenti e dividere con loro i profitti.

Steam ha lanciato ufficialmente gli Item Store gestiti dagli sviluppatori.

Il primo Item Store è quello di Rust, dove gli sviluppatori vendono al momento oggetti cosmetici.

La funzionalità è simile a quello dello Steam Community Market, ma la differenza è che qui i prezzi vengono decisi dagli sviluppatori.

Valve ha commentato ufficialmente l'introduzione degli Item Store con questa dichiarazione: "lo Store è fatto in modo per aiutare gli sviluppatori a stabilire una economia in-game o per vendere oggetti in-game individualmente. È progettato per integrarsi con Steam Workshop, e gli sviluppatori possono prendere i dati di un oggetto creato da un utente e venderlo. Steam poi si prende cura del processo di vendita e di dividere i profitti con i creatori degli oggetti in modo appropriato. Basta che il vostro gioco sia in grado di utilizzare il Workshop".

Non è però chiaro in quale modo i guadagni verranno divisi con i creatori degli oggetti. Doug Lombardi ha affermato che il sistema "non è differente" dalle microtransazioni, ma che "utilizza Steam per una serie di cose che tradizionalmente gli sviluppatori dovevano costruirsi da soli".

Che ne pensate?

1

Grazie, Eurogamer.net.

Vai ai commenti (2)

Giochi trattati in questo articolo

Rust

Steam

Riguardo l'autore

Alex Franchini

Alex Franchini

Redattore

La sua passione per i videogiochi e la musica risale all'infanzia. PCista ma non di parte, approfitta di ogni occasione per fare paragoni con Dark Souls. Lo si può occasionalmente trovare alla guida di auto da corsa virtuali con risultati imbarazzanti.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza