Un report di Eurogamer.net afferma che il publisher Take-Two ha inviato ispettori privati a casa di un modder di Grand Theft Auto Online.

Ad agosto, Rockstar aveva bannato alcuni modder del gioco per "aver facilitato la pirateria". In particolare, ci riferiamo alla mod FiveM, ovvero una modalità online alternativa a quella ufficiale per permettere di utilizzare mod senza essere bannati. In teoria, FiveM richiedeva una copia originale del gioco.

Ora il creatore della mod ha pubblicato un post su Reddit nel quale dichiara di aver ricevuto la visita di due ispettori privati mandati da Take-Two, per costringerlo a chiudere FiveM.

"Sono appena stato visitato da un paio di ispettori privati inviati da Take-two, che mi hanno fatto parlare al telefono con una persona 'da qualche parte negli USA o nel Regno Unito' per 'discutere come far cessare le mie attività su Grand Theft Auto', 'sapevano già cosa fosse successo prima con Activision e non vogliono coinvolgere gli avvocati per ora'", recita il post.

"In ogni caso loro 'hanno verificato la loro situazione legale' e 'non vogliono accettare altra soluzione all'infuori della chiusura delle mie attività'. Oh, e loro 'non potevano pubblicare le conversazioni che hanno avuto con altri modder', non volevano parlare della politica sulle modifiche perché 'si trattava solo del mio caso' ed avevano 'guardato nel codice sorgente'".

Inoltre, Take-Two avrebbe inviato un decreto ingiuntivo ad un altro modder responsabile per GTA: Multiplayer, cioè una mod online simile a FiveM.

"Take-Two ci ha contattato e ci ha chiesto di chiudere GTA: Multiplayer, perché dal loro punto di vista è un rivale nei loro affari", recita il post sul sito della mod. "Non abbiamo mai condonato la pirateria, e non abbiamo mai modificato il Rockstar Social Club come altre mod. Eravamo in contatto con Rockstar e abbiamo avuto le loro opinioni. Ma dovete capire che Rockstar è lo sviluppatore e Take-Two è il publisher".

Riguardo l'autore

Alex Franchini

Alex Franchini

Redattore

La sua passione per i videogiochi e la musica risale all'infanzia. PCista ma non di parte, approfitta di ogni occasione per fare paragoni con Dark Souls. Lo si può occasionalmente trovare alla guida di auto da corsa virtuali con risultati imbarazzanti.