Lo Steam Controller permetterà a un disabile di giocare a Skyrim utilizzando una sola mano

Eli Jewett ci racconta la storia di suo padre.

Lo Steam Controller non è probabilmente il miglior controller mai creato e sicuramente la mancanza di un analogico destro potrebbe lasciare spiazzati parecchi giocatori ma le possibilità garantite dalla community e dalla mappatura dei controlli potrebbero rivelarsi la vera qualità aggiuntiva della periferica.

Questa la storia di Eli Jewett e di suo padre, un uomo che purtroppo è in grado di utilizzare solamente la mano destra e che quindi non può normalmente giocare a moltissimi titoli degli ultimi anni. Eli ha spiegato a Gamespot che il padre riesce a giocare tranquillamente a Diablo III e a Civilization V in completa autonomia.

Quando si tratta di Portal, Eli usa la tastiera e il padre il mouse ma di fronte a The Elder Scrolls V: Skyrim questo sistema risulta troppo complicato. Per questo motivo l'uomo ha deciso di rivolgersi a Chris Hepburn, un utente che è disposto a lavorare su configurazioni personalizzate su richiesta, con l'obiettivo di creare una configurazione dello Steam Controller adatta a Skyrim e a un giocatore che può utilizzare una sola mano.

"Il figlio voleva che suo padre potesse giocare a Skyrim! Basta dire questo. Chi non vorrebbe condividere la propria avventura in Skyrim con il padre. Tutti abbiamo giocato a Skyrim e il padre di questo uomo vuole provarlo. Ho dovuto farlo," spiega Hepburn. "Non sapevo se fosse effettivamente possibile. Nessuno aveva mai provato a fare una cosa del genere e le nuove sfide sono difficili da superare, soprattutto se nessuno ci ha mai provato."

Alla fine, come spiegato nel video in calce all'articolo, Hepburn ha creato la configurazione utilizzando sia tasti fisici che motion control. Il trackpad destro viene usato per muovere la visuale, il grilletto destro per attaccare e bloccare, l'analogico per selezionare armi e magie mentre i pulsanti frontali hanno la loro funzione normale. Il movimento avviene spostando il controller in avanti o indietro.

Per il momento il padre di Eli Jewett non è ancora riuscito a provare la configurazione a causa di alcune impostazioni della community non ancora disponibili ma l'uomo non vede l'ora di giocare per la prima volta a Skyrim. Nel caso in cui dovessero esserci problemi, Hepburn è comunque disposto a tornare a lavorare sulla configurazione, una configurazione che come sottolinea, è stata possibile grazie a Valve. "Coloro che lavorano in Valve sono gli innovatori qui. Loro ci hanno dato i mezzi per aiutarci l'un l'altro."

Una storia sicuramente interessante, che seguiremo anche nei prossimi sviluppi.

Vai ai commenti (2)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Project Witchstone è l'RPG indie che promette di rivoluzionare il genere

Sulle orme di Dungeons & Dragons il prossimo anno su PC, Xbox One e PlayStation 4.

Dragon Age 4 non sarà lanciato prima di metà 2022

L'attesa per il nuovo capitolo si fa lunga.

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza