Reggie Fils-Aime: "proporre porting di Super Mario su mobile non è la ricetta per il successo"

Il presidente di Nintendo of America ci parla della strategia da adottare nel mondo smartphone.

1

Nintendo sta cercando di entrare nel mondo smartphone grazie alla collaborazione con DeNa ma per il momento non si hanno indicazioni precise su quali titoli verranno pubblicati sui device Android e iOS.

Il presidente di Nintendo of America, Reggie Fils-Aime ha parlato della strategia dell'azienda in una lunga intervista rilasciata a Time, sottolineando un punto fondamentale: portare semplicemente Mario nel mondo mobile non è la ricetta giusta per il successo.

"Sfortunatamente c'è un pensiero troppo semplicistico secondo il quale creare un Mario per device mobile sia la ricetta per stampare denaro. In realtà non lo è. Semplicemente non lo è. La mentalità in quel di Kyoto è che qualsiasi cosa faremo deve essere un'esperienza meravigliosa per gli utenti.

"La nostra strategia non è quella di creare dei porting di giochi sviluppati sulle nostre console. Dobbiamo sviluppare delle nuove esperienze che diano la possibilità alle persone di interagire cone le IP Nintendo e questo sarebbe adatto allo stile di gioco e ai controlli degli smartphone.

"Sicuramente continueremo a seguire la nostra strategia di creare esperienze pensate per la piattaforma. Abbiamo analizzato i limiti del design sulle piattaforme mobile e abbiamo lavorato all'interno di quei limiti. L'esperienza di gioco su Nintendo 3DS non può ovviamente essere replicata su un touch-screen degli smartphone a causa della necessità di tasti e analogici da manipolare."

Riuscirà Nintendo a far breccia nel mondo mobile? Cosa pensate delle parole di Reggie Fils-Aime?

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Contenuti correlati o recenti

Borderlands su Nintendo Switch? Il direttore creativo di Gearbox non lo esclude

Un altra grande serie potrebbe arrivare sulla console ibrida della grande N.

Come è nata la Night City di Cyberpunk 2077? Ce lo spiega CD Projekt RED

Marthe Jonkers, Concept Art Coordinator dello studio, rivela il processo creativo dietro la città che fa da sfondo al gioco.

Articoli correlati...

Cyberpunk 2077 non includerà alcuna fetch quest

Il senior quest designer Philip Weber parla della filosofia dello studio dietro la progettazione delle missioni secondarie.

In Cyberpunk 2077 i genitali saranno determinati dal tipo di corpo scelto

E gli altri personaggi si rivolgeranno a V chiamandolo per nome.

In Cyberpunk 2077 affronteremo 4 diverse tipologie di quest, ecco i dettagli

Ce ne parla il senior quest designer, Philipp Weber.

ArticoloGamescom 2019: Wasteland 3 - prova

Nel nevoso Colorado post-apocalittico di inXile Entertainment.

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza