Hidetaka Miyazaki, direttore della serie Dark Souls, ha svelato alcuni retroscena riguardo il primo e l'imminente terzo capitolo in un'intervista a GamesRadar.

Miyazaki ha affermato che i giocatori hanno scoperto tutti i segreti del primo Dark Souls. "Non ci sono oggetti rimasti nascosti, o particolari sezioni di gameplay. Ma Dark Souls è per certi versi un gioco incompleto, e a me piace pensare che è stato completato dai giocatori, dalle loro scoperte. Mi piacerebbe tantissimo dire che questa incompletezza fosse del tutto intenzionale, ma è sia intenzionale che accidentale, in modi diversi".

"Sono conscio di questo quando creo questi giochi: cerco di realizzare un gioco con bellissimi spazi aperti, passaggi, che permette ai giocatori di divertirsi in maniere non scritte dall'autore", ha continuato il direttore, "Non voglio creare giochi in cui il giocatore deve seguire completamente le regole, esattamente nel modo progettato dai designer".

Il creatore della serie ha concluso parlando di Dark Souls III: "Mi piace pensare che questo modo di creare - lasciare spazio - sia soddisfacente. Quindi se ci sono aspetti incompleti in Dark Souls III, perdonateci. Quando il giocatore è all'interno del mondo di gioco, ci sono vari posti in cui gli sembrerà di essere in grado di sbirciare dietro il sipario, aprire una finestra e guardare oltre".

Giochi trattati in questo articolo

Riguardo l'autore

Alex Franchini

Alex Franchini

Redattore

La sua passione per i videogiochi e la musica risale all'infanzia. PCista ma non di parte, approfitta di ogni occasione per fare paragoni con Dark Souls. Lo si può occasionalmente trovare alla guida di auto da corsa virtuali con risultati imbarazzanti.

Altri articoli da Alex Franchini