Nel corso di una recente intervista rilasciata a Gamespot, Atsushi Inaba, produttore di Bayonetta, ha parlato di come lo sviluppo del gioco abbia pesantemente minato gli equilibri all'interno del team di sviluppo.

Queste le sue parole: "Alla fine dello sviluppo di Bayonetta nessuno era felice. Tutti erano seccati e frustrati e noi abbiamo spinto davvero molto per finire il gioco, chiedendo molto al team e a ognuno di noi. Al termine dello sviluppo nessuno si sarebbe sognato di dire "Evviva, ce l'abbiamo fatta", ma eravamo piuttosto in vena di affermare "Non lo rifaremo mai pi". Ci saremmo scannati pi che volentieri e nell'aria c'erano delle vibrazioni negative che ricordo ancora oggi."

Incredibile come poi proprio quel titolo abbia contribuito al successo di Platinum Games, al punto da necessitare di un sequel.

Avete mai giocato Bayonetta? Che ve ne pare?

Giochi trattati in questo articolo

Riguardo l'autore

Massimo De Marco Giglio

Massimo De Marco Giglio

Redattore

Appassionato danime, videogiochi e armi (soprattutto quelle con danni Apeiron), cerca da anni la cura al FOXDIE che lo sta lentamente uccidendo.

Altri articoli da Massimo De Marco Giglio