I migliori mod del 2015 secondo Mod DB - indice

Ecco risultati del sondaggio del noto portale dedicato al modding.

Quando si parla di siti tematici dedicati al modding, Mod DB, recentemente divenuto parte della famiglia di Eurogamer, è l'autorità indiscussa per il supporto, la visibilità e i tool che ha fornito ai modder di tutto il mondo nel presentare i loro progetti. Anche se la diffusione delle console ha reso meno diffuso il fenomeno rispetto agli inizi del decennio scorso, l'ottimo stato di salute del mercato PC e il supporto di molti sviluppatori hanno permesso a molti di ricavare parecchio divertimento extra dai loro giochi preferiti.

Come consuetudine, alla fine dell'anno gli amministratori di Mod DB hanno preparato un sondaggio/contest per chiedere alla community l'elezione dei dieci migliori mod dei dodici mesi precedenti. Se alcuni di questi non vi suonano nuovi, avete buona memoria visto che quattro li avevamo già inclusi in altrettante puntate di MODGamer nel corso del 2015. Di molti non avrete invece mai sentito parlare e non è un caso che la maggior parte delle posizioni in classifica sia occupata da mod con una lunghissima storia alle spalle di titoli a loro volta piuttosto datati, strategici in particolare. Sicuramente la solidità della community ha contribuito a farli finire in alto nel sondaggio di cui vi proponiamo una carrellata di tutte le proposte qui di seguito, Buona lettura!

Vai ai commenti (7)

Riguardo l'autore

Matteo Lorenzetti

Matteo Lorenzetti

Redattore

Dopo dieci anni di The Games Machine, approda finalmente alla redazione di Eurogamer.it. Onnivoro per quanto riguarda i generi, predilige sparatutto, giochi di guida ed RTS.

Contenuti correlati o recenti

ArticoloGamescom 2077: Cyberpunk 2077, così si costruisce Night City - intervista

Kendal Husband, level designer di CD Projekt, ci racconta come si creano i mondi di gioco.

ArticoloGamescom 2019: Final Fantasy VII Remake - prova

E se l'attesa del remake fosse essa stessa il remake?

La mappa di Cyberpunk 2077 "potrebbe essere un po' più piccola" di quella di The Witcher 3, ma sarà più densa di contenuti

CDPR spiega l'approccio che lo studio sta adottando per costruire il mondo virtuale di Night City.

Il director di Dragon Quest Builders lascia Square Enix

Kazuya Niinou ha deciso di imboccare un'altra strada.

Articoli correlati...

Commenti (7)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza