Il doppiatore di Duke Nukem ha rifiutato un'offerta di lavoro da Donald Trump

Poiché la sua coscienza ne avrebbe risentito.

Il doppiatore della storica icona videoludica Duke Nukem, Jon St.John, ha appena rifiutato un'offerta di lavoro pressoché importante, dato che a proporla è stato niente meno che Donald Trump, attualmente impegnato politicamente, essendo il principale candidato del Partito Repubblicano alla Presidenza degli Stati Uniti d'America.

2

Le cause della mancata accettazione sarebbero da rintracciare in motivi etici personali, come spiega lo stesso St.John sul suo profilo Facebook. Queste le sue parole:

"Non mi piace declinare offerte di lavoro... specialmente quando rappresentano campagne pubblicitarie nazionali importanti e pure ben pagate. Ma avendo una coscienza, non posso permettermi di prestare la mia voce per la propaganda repubblicana. Vi ringrazio per l'offerta, ma affinché io possa dormire bene la notte, ho fatto la scelta più adeguata. Nel frattempo, sono felice di annunciarvi che sto registrando un nuovo videogame nella giornata di oggi!".

1

Insomma, i conflitti di ideali portano spesso a prese di posizione drastiche. Voi cosa ne pensate?

Fonte: Gamespot

Vai ai commenti (17)

Riguardo l'autore

Edy Bernardini

Edy Bernardini

Redattore

Figlio degli anni 90, tra le sue tante passioni spiccano il cinema e il videogaming: di quest'ultimo medium difende a spada tratta le enormi potenzialità espressive.

Contenuti correlati o recenti

PS5 arriva su Amazon ed è boom di recensioni deliranti

Pesa 5 kg? Per fortuna qualcuno la butta sul ridere...

Halo 3 (PC) - recensione

La trilogia finalmente è completa anche su PC.

RaccomandatoGhost of Tsushima - recensione

Nell'ombra non c'è onore, ma c'è fascino da vendere.

Articoli correlati...

Commenti (17)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza