Just Cause 3: DLC Sky Fortress - prova

Una fortezza volante da distruggere nel primo DLC di Just Cause 3.

Dopo che hai messo a ferro e fuoco un'intera isola, qual è il passo successivo? Il cielo, secondo Avalanche, che ci punta dritti verso il blu dipinto di blu che circonda la Sky Fortress e i suoi minacciosi droni. Il primo DLC di Just Cause 3, all'interno dell'expansion pass Air Land & Sea, punta verso l'alto per due o tre ore di gameplay tutte dirette alla distruzione della fortezza volante.

Un deciso cambio di prospettiva che mette da parte lambrette e Fiat Tipo rugginose per far posto a una costruzione titanica e sospesa a centinaia di metri d'altezza. Raggiungerla non è facile, e proprio da qui parte la demo in anteprima che abbiamo giocato negli uffici milanesi di Koch Media.

Serve qualcosa che possa prendere il volo e per fortuna il ricco arsenale a disposizione di Rico offre un bel mazzolino di eliche e rotori da cui scegliere. Optiamo per un sobrio elicottero da combattimento in oro massiccio con missili e proiettili infiniti, perché anche tra le nuvole è bene distinguersi con classe, e decolliamo tronfi e leggiadri come libellule.

1
Con l'ultimo potenziamento la tuta alare diventa un vero e proprio jetpack per svolazzare liberamente.

Quando appare all'orizzonte il bestione meccanico che domina i cieli iniziamo a capire la portata della missione, ma è quando entriamo nel raggio delle sue batterie anti aeree che da gagliardi torniamo coi piedi per terra, letteralmente, visto che le sottovalutate difese del nemico fanno bigiotteria del nostro dorato velivolo e precipitiamo al suolo, salvati solo dal provvido paracadute.

Niente panico, ricominciamo. Altro elicottero e questa volta sfruttiamo il giramento di pale per abbordare la Sky Fortress schivandone i colpi ed eliminando una per una le strutture nemiche comodamente identificate dal colore rosso, perché alla fine anche se siamo nei cieli si tratta di fare come abbiamo fatto già decine e decine di volte a terra. La fortezza volante altro non è che un super avamposto da conquistare proprio come quelli che già abbiamo affrontato durante la campagna principale, e l'arrivarci con le missioni della storia disattivate non è forse la cosa migliore.

Durante la demo, infatti, puntiamo diretti ai cieli senza quelle premesse narrative che avrebbero dato un senso all'azione, e una volta sul posto la fortezza risulta quasi spoglia e priva di quel carisma che probabilmente avrebbe se fosse stata preceduta da un'oretta di missioni. Se l'atterraggio è stato ostico, quando siamo a bordo non possiamo fare a meno di notare che il ritmo di gioco rallenta, forse a causa degli ampi spazi che mettono troppi metri tra un nemico e l'altro.

2
Una nuova arma e un drone difensivo completano le novità di questo primo DLC.

La nuova Bavarium Wingsuit, una tuta alare che sfrutta il potere del misterioso materiale, riesce a migliorare leggermente le cose grazie alle nuove opzioni offerte: si vola quasi come un piccolo jet e soprattutto si sparacchia ai nemici con mitragliatrici e missili teleguidati. Praticamente Rico diventa un aereo da caccia umano, ma non appena si inizia a prendere confidenza col nuovo giocattolino, ecco che la Sky Fortress si apre e mostra il suo angusto interno.

Il cambio di passo è netto e scendendo nell'hangar l'utilità della nuova tuta viene nettamente ridimensionata. Non si svolazza tra passerelle e tubature ma si torna a sfruttare il rampino che invece non perde il suo smalto, rendendo l'esplorazione però meno fresca e intrigante.

Oltre alla Bavarium Wingsuit, questo primo DLC porterà con sé anche una nuova arma (sempre a base di Bavarium) e un drone che svolazzerà attorno a Rico proteggendolo, oltre a qualche sfida speciale pensata per sfruttare al meglio le aggiunte al nostro arsenale. Il prezzo? 11,99 Euro per il singolo DLC, e 24,99 per il season pass completo che includerà anche i contenuti dedicati alla terra e ai mari (si chiama Air, Land & Sea del resto) sui quali però non abbiamo informazioni oltre a quelle già ufficializzate da Square Enix.

3
La Sky Fortress è la protagonista ma giocarci senza un tappeto narrativo la rende spoglia.

La nostra prova in anteprima ci ha convinti solo a metà. Se da un lato la nuova tuta è molto divertente da utilizzare, dall'altro non possiamo che sospendere il giudizio perché la Sky Fortress vista senza le missioni principali non ci ha detto molto. Si tratta di un'area che probabilmente darà il meglio di sé esplorata con un minimo di guida, e che invece non è all'altezza della sua estetica mastodontica se abbordata per il gusto di farlo.

Per sapere se il pacchetto proposto da Avalanche Studios varrà la spesa non possiamo che darvi appuntamento ad una prova approfondita del primo DLC che sarà disponibile su PlayStation 4, Xbox One e PC dal primo marzo prossimo.

Vai ai commenti (2)

Riguardo l'autore

Alessandro Arndt Mucchi

Alessandro Arndt Mucchi

Redattore

Giocatore cronico, lettighiere notturno, cuoco discreto, giurisprudente perplesso, musicista part-time, giornalista dal 2006. Da sempre esperto di versetti.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Deep Down è diventato un'esclusiva PS5?

L'ambizioso gioco di Capcom potrebbe arrivare direttamente sulla next-gen di Sony.

Un nuovo BioShock è in sviluppo nel nuovo studio di 2K, Cloud Chamber

Finalmente la conferma del ritorno di una grandissima IP.

Death Stranding 2 all'orizzonte? Arrivano nuovi indizi dal volto di Heartman

Spunta un misterioso tweet dal regista Nicolas Winding Refn.

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza