O'Donnell: "il finale di Halo 2 sarebbe dovuto essere molto diverso"

Il cliffhanger è stato inserito per rispettare i tempi di sviluppo.

1

Marty O'Donnell, ex compositore di Bungie e uno dei più importanti veterani della software house ha rivelato tantissimi dettagli sul passato della software house all'interno dell'intervista rilasciata a IGN.

Dopo aver parlato del mai realizzato Gypsum, O'Donnell ha rivelato che il finale pensato per Halo 2 era in realtà molto diverso e che il cliffhanger utilizzato è stato scelto all'ultimo per rispettare i tempi di sviluppo e non rinviare l'uscita del gioco.

Nel finale originale Master Chief avrebbe trovato l'Arca dei Covenant sulla Terra e avrebbe combattuto al fianco di Dervish (conosciuto ora come Arbiter) per sconfiggere il Profetà della Verità. Si trattava, a quanto pare, di un finale grandioso e molto spettacolare per cui Bungie aveva già registrato tutti i dialoghi ma che fu poi cancellato proprio per mancanza di tempo.

Come aveva anche sottolineato Chris Butcher di Bungie, Halo 2 sarebbe dovuto essere un gioco decisamente più grandioso rispetto a ciò che si è dimostrato una volta arrivato sul mercato.

Cosa pensate di questo primo finale e di quello che venne poi utilizzato?

Vai ai commenti (3)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (3)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza