Mario & Sonic ai Giochi Olimpici di Rio 2016 - recensione

Mario e Sonic sbarcano su 3DS per la loro terza Olimpiade estiva.

Mario e Sonic, storiche icone del mondo dei videogiochi, sono ormai in ottimi rapporti. Eppure non tutti sanno che in passato i due erano in forte competizione e mai nessuno avrebbe pensato fino a una ventina di anni fa di trovarli insieme nello stesso gioco. L'idraulico e il porcospino blu erano infatti le mascotte delle rispettive console Nintendo e SEGA, che nei primi anni '90 se le davano (virtualmente) di santa ragione in quella che fu la prima vera e propria "console war".

Era il 2007 quando Nintendo e SEGA decisero di tentare l'esperimento di congiungerli: Mario & Sonic nello stesso videogioco, una combo che molti sognavano dall'età infantile, insieme per competere sportivamente alle Olimpiadi. Nacque così Mario & Sonic ai Giochi Olimpici.

2
Il calcio non poteva mancare alle Olimpiadi brasiliane. Il gameplay si ispira ai precedenti giochi calcistici di Nintendo, come Mario Strikers.

Nintendo decise poi di fare di quel gioco un franchise, proponendo un capitolo nuovo in occasione di ogni Olimpiade estiva e invernale, in doppia versione per le sue console fisse e portatili. Eccoci quindi a parlare di Mario & Sonic ai Giochi Olimpici di Rio 2016 per 3DS, terza olimpiade estiva virtuale per le due icone videoludiche.

La versione 3DS è la prima ad arrivare sul mercato, con quella Wii U prevista per il mese di giugno. In questa edizione, sviluppata da Sega Sports R & S (in collaborazione con Arzest eSpike Chunsoft) e pubblicata da Nintendo, il cast dei personaggi giocabili appartenenti agli universi di Mario e di Sonic è passato a 40, 20 in più rispetto alla versione precedente, e sono state introdotte discipline nuove come il calcio, il beach volley ed il golf (una delle più riuscite).

Gli eventi olimpici presenti, rappresentati nella forma di mini-giochi, sono 14 in quest'edizione per 3DS, un passo indietro più che netto rispetto alla versione precedente, che ne offriva ben 57, fattore che costituisce il primo motivo di disappunto.

La modalità principe è "Gioca a Rio 2016", che permette di affrontare i 14 eventi standard unitamente a 14 Eventi Plus. Questi ultimi permettono di affrontare ognuna delle discipline standard ma con modifiche strutturali più o meno radicali al gameplay e con l'aggiunta di pazze regole e oggetti classici che troviamo frequentemente nei giochi di Mario e di Sonic. Ad esempio, nell'evento Tiro Con L'Arco Plus, invece di lanciare frecce su un tirassegno, dovremo colpire i fantasmini Boo che fluttuano in aria, cercando di fare più punti possibili e di colpirne più di uno con una sola freccia.

Le discipline olimpiche presenti nel gioco fanno naturalmente largo uso delle caratteristiche hardware del 3DS, basandosi quindi su giroscopio e accelerometro, sullo schermo touch e sull'utilizzo della stilo. Alcune di queste sono ben riuscite e divertenti, come il tiro con l'arco o il lancio del giavellotto, mentre altre usano uno schema di controllo più classico, come i 100 metri, disciplina in cui bisognerà semplicemente premere un tasto ad un ritmo forsennato.

3
Gli Eventi Plus stravolgono ed estremizzano il gameplay delle discipline olimpiche aumentando il livello di sfida e il divertimento.

Il gioco offre anche una modalità storia, chiamata "Verso Rio", in cui parteciperemo con il nostro Mii a una serie di sfide che vedono la palestra di Mario contrapposta a quella di Sonic.

Dovremo scegliere a quale delle due unirci e, una volta entrati in squadra, affronteremo una serie di eventi olimpici e allenamenti per vincere tutte le medaglie e primeggiare sulla palestra rivale, interagendo con il folto cast di personaggi tramite dialoghi abbastanza brevi e semplici.

Questa modalità ci porterà in un tour delle città brasiliane di Deodoro, Copacabana, Maracana, Barra e Rio, fantasiosamente trasposte e caratterizzate da un design brioso e da piccoli elementi tratti dagli universi di Mario e Sonic.

In queste città troveremo dei negozi che ci permetteranno di acquistare fino a 270 elementi tra abiti e tute sportive che aumenteranno le nostre prestazioni in gara. Saranno acquistabili usando come valuta delle mele, che otterremo come ricompensa nelle vittorie agli eventi e completando gli allenamenti. Gli allenamenti si svolgono presso i ginnasi e hanno lo scopo principale di addestrarci alle varie discipline, di guadagnare mele, ma soprattutto di cimentaci in dei mini-giochi che versano su alcune discipline non presenti nella modalità di gioco libera, una scelta di sviluppo davvero singolare. Per esempio potremo affrontare discipline quali la staffetta o il nuoto sincronizzato, ed è davvero un peccato che non siano disponibili nel gioco libero.

Le città offrono anche un pizzico di free-roaming. Vi saranno infatti dei segreti nascosti che una volta scoperti vi daranno come ricompensa dei meloni, scambiabili in un negozio speciale per acquisire equipaggiamenti specifici per le discipline, come mazze da golf o BMX più performanti. Per utilizzare tute ed equipaggiamenti di livello maggiore sarà però necessario far salire di livello il nostro Mii tramite gli allenamenti.

1
Il golf è uno degli eventi olimpici più curati, longevi e divertenti, con percorsi curati nel dettaglio e un gameplay sfaccettato.

L'IA della CPU è tutt'altro che irresistibile e, una volta presa confidenza coi controlli di ogni disciplina, sarà piuttosto facile ottenere l'oro anche senza bisogno delle tute speciali. Per completare la modalità storia basteranno un paio d'ore e gli eventi che affronteremo prendendo parte alla palestra di Sonic saranno diversi rispetto a quelli della palestra di Mario e viceversa, fattore che costituisce un incentivo a giocare entrambe le campagne.

Nintendo ha implementato l'utilizzo degli Amiibo, che non sbloccano nessun personaggio o evento aggiuntivo, bensì hanno il semplice scopo di aumentare le prestazioni sportive del nostro Mii dotandolo di una speciale tuta da gara. Una scelta che abbassa ulteriormente la curva di difficoltà, già abbastanza piatta.

Il gioco offre la possibilità di giocare in multiplayer fino a quattro giocatori, attraverso wireless o download play. Il download play permette di giocare in quattro anche se è solo uno del gruppo a possedere il gioco, ma occorre sottolineare che il numero dei personaggi selezionabili in questo caso sarà limitato. Appare però deludente non trovare la modalità multiplayer online in un simile gioco nel 2016, che avrebbe rappresentato un plusvalore non da poco e fornito un notevole boost al divertimento (soprattutto per chi non ha amici per giocare in locale), visto lo scarso livello di sfida offerto dalla CPU nel gioco in singolo.

Nel menu del gioco troviamo anche la modalità Maratona in Tasca, che vi offrirà un incentivo a portare sempre con voi la vostra console. In modalità riposo il software conterà infatti i vostri passi e, man mano che andrete macinando chilometri, vi verranno proposte di volta in volta nuove sfide.

Mario & Sonic ai Giochi Olimpici di Rio 2016 è un titolo che appare indirizzato a un pubblico molto giovane, che si diverte con storie semplici, ambientazioni colorate e tanti personaggi dei mondi di SEGA e Nintendo. Questo nuovo capitolo per 3DS sembra quindi orientato verso questo target, e non mostra l'intenzione di innalzare la serie verso nuovi standard o di proporre un'esperienza di gioco più longeva ed estesa. Una riduzione degli eventi olimpici così netta rispetto al capitolo precedente per la stessa piattaforma è infatti singolare, visto che la serie è andata negli anni a migliorare, seppur a piccoli passi.

4
Il pugilato metterà in scena scontri epici tra i personaggi iconici dei mondi di Mario e di Sonic.

L'aggiunta di un cast così folto di personaggi pare inoltre un'operazione poco proficua, considerando anche che ogni evento offre inspiegabilmente la possibilità di scegliere solo tra una cerchia di 6 personaggi, selezionati automaticamente dal sistema in base al tipo di evento. Nel complesso è un gioco accettabile che ha i suoi lati positivi, ma c'è la sensazione che si sarebbe potuto fare molto di più, a cominciare dall'inserimento di più discipline e della modalità multiplayer online.

Giocare da soli annoia presto, e dopo un paio d'ore troverete poche motivazioni a cimentarvi nelle discipline già provate. Il massimo del divertimento si ottiene ovviamente giocando in due o più persone e, in tal senso, la possibilità di giocare in gruppo con una sola copia del gioco è un'ottima cosa. La disciplina maggiormente sviluppata e divertente anche in singolo è sicuramente il golf, che offre un percorso completo di 18 buche graficamente abbastanza dettagliato e vario.

Mario & Sonic ai Giochi Olimpici di Rio 2016 è un prodotto che i più giovani potrebbero gradire parecchio, specialmente giocando in gruppo. Se invece giocate prevalentemente in singolo e amate i giochi che offrono un buon livello di sfida, non ci sentiamo di consigliarlo, a meno che non siate dei fan dei personaggi di Nintendo e SEGA.

6 /10

Contenuti correlati o recenti

WWE 2K20 - recensione

E' ancora troppo presto per essere davvero godibile.

What The Golf? - recensione

Una follia perfetta per chi odia il golf.

FIFA 20 - recensione

C'era una Volta il calcio di strada.

NBA 2K20 - recensione

Croce e delizia.

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza