Uncharted 4: Fine di un Ladro - Easter Eggs

L'ultima fatica di Naughty Dog contiene numerosi riferimenti ad altri giochi e non solo. Ecco la guida per scovarli tutti!

Uncharted 4: Fine di un Ladro è il capitolo finale dell'avventura di Nathan Drake, il celebre mercenario e ladro di tesori, creazione delle sapienti mani di Naughty Dog, che ha iniziato a narrare le proprie avventure nel 2007 su PlayStation 3. Questo quarto capitolo della serie è anche il più vasto, complesso e sfaccettato, e gli sviluppatori hanno avuto modo di inserire tutta una serie di chicche e riferimenti sia ai precedenti giochi della serie, che ai precedenti lavori di Naughty Dog, nonché a elementi che spaziano su altri argomenti, anche non strettamente videoludici.

- Se volete mettere le mani su tutti i collezionabili, consultate la sezione della guida dedicata ai Collezionabili di Uncharted 4: Fine di un Ladro.

- Serve aiuto per platinare il gioco? Lo troverete nella sezione dedicata ai Trofei di Uncharted 4: Fine di un Ladro.

- Se invece avete bisogno di aiuto per un altro aspetto del gioco, lo troverete nell'indice generale della Guida di Uncharted 4: Fine di un Ladro.

In questa sezione andremo dunque ad analizzare tutti i segreti e gli Easter Eggs, omaggi più o meno evidenti o talvolta celati, ai giochi precedenti della serie, ad altre serie o persino a icone di videogiochi e cinema. Andremo dunque raccogliendo questi elementi man mano che verranno allo scoperto, mostrandovi immagini o filmati relativi all'easter egg in questione.

Ecco quelli che sono venuti allo scoperto finora. Aggiorneremo la lista non appena ne verranno alla luce degli altri.

Crash Bandicoot

Molti giocatori moderni hanno iniziato a conoscere il talentuoso team Naughty Dog con la spettacolare serie di Uncharted o con The Last of Us, ma il team ha origini ben più remote. Cominciò infatti a lavorare ai primi progetti nel lontano 1984 su Apple II, per poi spostarsi su SEGA Mega Drive e Panasonic 3DO. Ma il vero successo arrivò a metà degli anni '90, quando Mark Cerny convinse il team a creare una nuova icona platform per l'allora rampante console 3D Sony PlayStation. Nacque così Crash Bandicoot che, grazie anche a diversi sequel, rese celebre Naughty Dog e munì PlayStation di un'icona platform forte, così come l'avevano Nintendo con Mario e SEGA con Sonic the Hedgehog.

1

Per celebrare il punto di partenza del suo successo, Naughty Dog ha dunque deciso di inserire Crash Bandicoot in Uncharted 4: Fine di un Ladro, offrendo ai giocatori addirittura la possibilità di giocare il primo capitolo della saga per PlayStation One: un vero e proprio gioco all'interno del gioco, fruibile comodamente dal divano di casa Drake. Nel capitolo "Una Vita Normale" potremo sfidare Elena a battere il suo punteggio più alto a Crash Bandicoot. Si potrà inoltre giocare nuovamente nell'ultimo capitolo - Epilogo - in cui potremo cercare di battere l'highscore di 3500 punti.

Avrete dunque una chance di giocare un intero livello del primo Crash Bandicoot. Anche se perderete tutte le vite, il capitolo continuerà.

Inoltre, una delle tre "Strane Reliquie" che potrete collezionare nel capitolo 21: Amore Fraterno" è praticamente un frutto "Wumpa", uno dei frutti della serie Crash Bandicoot.

The Last of Us

The Last of Us è un'altra IP di Naughty Dog. Il titolo uscito nel 2013 su PlayStation 3 ha riscontrando un ottimo successo, ed il team ha voluto rendere omaggio al titolo con diversi easter egg inseriti nel gioco. Sono meno evidenti di quello relativo a Crash Bandicoot, ma chi ha giocato a The Last of Us non farà fatica a notarli.

Easter Egg 1: Il primo riferimento al titolo di Naughty Dog in Uncharted 4 è rappresentato da una delle "Strane Reliquie". Nel capitolo 9: "Gli Uomini Retti", infatti, troveremo un collezionabile, in particolare un tesoro da raccogliere, denominato "Strano Pendente". Esaminando il suo retro, noteremo incisa la scritta Druckley, che è una combinazione di "Druckmann" e "Straley", cognomi dei game director di Uncharted 4 e The Last of Us, rispettivamente. Di seguito un video che mostra come recuperare il pendente.

Easter Egg 2: Questo è un easter egg, ma anche un in interessantissimo probabile teaser. Nella prima stanza dell'Epilogo del gioco, infatti, un artwork ci presenta una ragazza incinta con una maschera anti gas che sembra essere la co-protagonista di The Last of Us. Nel poster, inoltre, è possibile leggere "The Last of Us: American Daughters", un ulteriore indizio che potrebbe trattarsi proprio di Ellie. Un possibile riferimento all'annuncio di The Last of Us 2?

3

Easter Egg 3: Proprio accanto al poster di The Last of Us: American Daughters, alla sua destra, troviamo un altro easter egg. Si tratta del poster di Savage Starlight 2, un sequel del fumetto che si poteva raccogliere nel primo capitolo di The Last of Us.

Easter Egg 4: Nella piazza del mercato del capitolo 11: "Nascosto In Bella Vista", c'è un mercante che vende dei dischi. Potrete notare che due di essi, che vedete in foto sotto, sono gli stessi presenti nel negozio di dischi di The Last of Us.

4
5

Jak & Daxter

Jak & Daxter è il franchise che ha visto il passaggio di Naughty Dog su PlayStation 2. La serie ha avuto anch'essa un ottimo successo, e conta numerosi giochi tra spin-off, episodi principali e collection, su varie piattaforme Sony. In Uncharted 4 è presente un riferimento anche a questa serie, che i fan non potranno non apprezzare. Infatti l'ultima delle tre "Strane Reliquie" (Tesori) che potrete collezionare nel capitolo 12: In mare, è denominata "big bowl", ed è di fatto un Precursor Orb della serie Jak & Daxter. Qui sotto trovate un filmato che mostra come recuperare questo tesoro, che di fatto è anche un easter egg.

6

Monkey Island

Nel capitolo 11 sembrerebbe esserci un omaggio a una celeberrima saga videoludica che parla di ladri, ricerche di tesori e pirati: Monkey Island. Infatti, durante uno dei puzzle più ostici del gioco, dovrete trovare i quadrati rossi nei ritratti di famosi pirati per decifrare i sigilli. Dopo aver completato due fasi del puzzle, entrerete in una stanza con un dipinto senza nome. Né Nathan, né Sully sapranno riconoscerlo, ma se avete giocato alla serie Monkey Island, noterete che le somiglianze con Guybrush Threepwood, il pirata della celebre avventura di Lucas Art, sono lampanti.

7

Ma non finisce qui il riferimento! Più avanti nel gioco troveremo un altro quadro del pirata, questa volta con la scritta "Thief" (ladro) scritta sopra, che nasconde parzialmente il suo nome. Un riverente omaggio a una delle avventure grafiche più amate nella storia.

E3 2015 Fail Demo

Naughty Dog ha inserito un simpaticissimo Easter Egg legato ad un imbarazzante evento accaduto nella presentazione del gioco nel corso dell'E3 2015. Nel corso della dimostrazione live, infatti, si scaricò il DualShock 4, e per circa 30 secondi Nathan rimase immobile. Con grande spirito d'autoironia, il team ha deciso di inserire un riferimento a quel fail nel gioco.

Più precisamente, se rimarrete immobili per 30 secondi in una precisa zona del mercato del capitolo 11: "Nascosto In Bella Vista", sbloccherete il trofeo "Il Bello Della Diretta." Ecco un video che mostra l'easter egg.

Non dimenticate che Eurogamer tratta tutte le guide dei migliori giochi, quindi seguiteci per rimanere sempre aggiornati sulle ultime guide e soluzioni ai più recenti titoli di tendenza!

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (3)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza