Los Angeles - Era il gioco che tutti (o quasi) aspettavano con impazienza durante la conferenza E3 di Bethesda, e come da programma Arkane Studios ha inondato i giocatori con nuove informazioni e filmati gameplay di Dishonored 2.

Oltre alla conferma della data di lancio, vale a dire il prossimo 11 novembre, con tanto di immancabile Collector's Edition, è stato annunciato che la Definitive Edition del primo capitolo sarà compresa nei preordini del gioco, una scelta estremamente azzeccata che probabilmente avvicinerà una nuova fetta di giocatori alla serie.

Ma ora bando alle ciance, passiamo a illustrarvi le novità su cui Arkane Studios ha lavorato in questi ultimi anni. Dishonored 2 è ambientato 15 anni dopo gli eventi accaduti a Dunwall e vede come protagonisti due volti ben noti ai fan della serie: Corvo Attano e la figlia (ora venticinquenne) Emily Kaldwin.

1
Dishonored 2 punterà molto sulla verticalità degli ambienti, aprendo così numerosi nuovi approcci all'azione.

Il gioco si aprirà a Dunwall proprio nei panni della ragazza, ma dopo la prima sezione ci verrà chiesto se proseguire il resto l'avventura con la figlia dell'Imperatrice, oppure con l'assassino che tutti noi conosciamo. La scelta non solo andrà a influenzare le vicende narrate, ma ci mostrerà anche i fatti sotto due differenti punti di vista, e alzerà vertiginosamente i fattori longevità e rigiocabilità.

Lo studio di Lione sembra avere già tutte le idee ben chiare, tanto da affermare che ogni angolo di Karnaca (la città dove si svolgerà la maggior parte del gioco), avrà una storia unica da raccontare, e che in termini di estensione l'area sarà con molta probabilità più ampia di Dunwall.

Sul palco della conferenza stampa, il game designer Harvey Smith ha poi finalmente mostrato un paio di filmati in-game che mostrano le nuove abilità dei protagonisti e soprattutto i progressi fatti in termini grafici. I risultati ottenuti con l'engine proprietario Void sembrano decisamente ottimi: l'illuminazione e la fluidità ci hanno lasciato a bocca aperta per tutta la durata della presentazione, ma prima di lasciarci andare a facili entusiasmi, aspettiamo di toccare con mano il codice review.

Sul fronte del gameplay, Dishonered 2 punterà molto sulla verticalità di Karnaca, città che si ispira fortemente all'architettura mediterranea, con le sue coste sterminate e le imprevedibili tempeste di sabbia che Corvo ed Emily dovranno cercare di sfruttare a loro favore.

Il vento è infatti la principale forma d'energia nel gioco (così come l'olio lo era nel precedente capitolo), e approfittare della scarsa visibilità per passare inosservati sotto gli occhi dei nemici ci regalerà un piccolo vantaggio durante le tempeste.

Naturalmente l'altra faccia della medaglia è che anche il campo visivo dei due protagonisti si abbasserà notevolmente, rendendo le operazioni d'individuazione delle guardie più difficoltose. In Metal Gear Solid V questa caratteristica ha funzionato abbastanza bene, e siamo curiosi di vedere se anche Arkane bilancerà la cosa in modo omogeneo.

A detta di Harvey, Dishonored 2 si potrà completare sia facendo strage di nemici a destra e a manca, sia cercando di evitare agilmente tutti gli NPC di Karnaca. In questo modo le possibilità d'approccio alle varie missioni sono (almeno sulla carta) altissime, ma anche in questo caso è meglio attendere di verificare come verranno messe a frutto queste potenzialità.

Nei video mostrati si può notare più volte un nutrito inventario che annovera diversi nuovi gingilli e poteri a disposizione dei due protagonisti, ma è bene sottolineare che questi non condivideranno le stesse abilità.

Emily per esempio può ipnotizzare i nemici e superarli senza che si accorgano di nulla, oppure lanciare una sorta d'incantesimo verso un nemico, il quale estenderà il suo effetto ad eventuali altri colleghi presenti nei dintorni, creando un vero e proprio effetto domino.

Molto interessante la sezione ambientata in una fatiscente magione, all'interno della quale tutti i poteri vengono annullati, ma dove è però possibile viaggiare indietro nel tempo per risolvere enigmi. Non solo, in questo modo si possono anche studiare i movimenti dei cattivoni di turno, ed elaborare così una strategia per ucciderli o superarli senza farsi notare.

2
A detta del game designer Harvey Smith, Dishonored 2 si potrà portare a termine sia facendo stragi di nemici a destra e a sinistra, oppure cercando di aggirarli.

Insomma, Arkane Studios sembra aver messo parecchio carne al fuoco alla sua ultima creatura, e nonostante le premesse siano molto promettenti, ci sono ancora diversi elementi che potremo approfondire soltanto con un hands-on, come ad esempio la varietà delle situazioni che ci troveremo ad affrontare nel corso dell'avventura.

Ormai mancano soltanto cinque mesi all'uscita di Dishonored 2 su PC e console current gen, ma noi non vediamo già l'ora di avventurarci tra i palazzi di Karnaca con Emily e Corvo, e saggiare con mano la bontà di quanto presentato qui all'E3.

Per tutti gli articoli dalla fiera di Los Angeles, consultate la nostra pagina dedicata all'E3 2016.

Riguardo l'autore

Manuel Stanislao

Manuel Stanislao

Redattore

Manuel muove i primi passi nel mondo videoludico all’età di 8 anni, dopo essere rimasto stregato dal NES del vicino di casa. Nel 2010 entra a far parte di JAVS, per poi approdare ad Eurogamer nel tardo 2011 grazie a un'ignota congiunzione astrale.