E3 2016: South Park Scontri Di-Retti - anteprima

Sviluppatore diverso, stessa carica dirompente.

Los Angeles - Dopo il meritato successo del primo South Park realizzato da Obsidian, Ubisoft ha pensato bene di non allentare la pressione e di continuare a battere un ferro bello caldo.

Il risultato di tanto lavoro è South Park: The Fractured But Whole (titolo a dir poco geniale superbamente adattato in italiano con un appropriato Scontri Di-Retti), gioco di ruolo che pur mantenendo parte della struttura studiata da Obsidian, punta a introdurre una serie di interessanti novità.

Rispetto al precedente episodio cambiano totalmente i temi trattati, e dalle atmosfere fantasy si passa al dinamico e spettacolare mondo dei supereroi, prendendo giustamente come punto di riferimento la recente pellicola di Civil War.

1
Il gioco è pervaso dall'umorismo demenziale che ci si aspetta da un South Park.

A lavorare al progetto è il team di Ubisoft San Francisco, che con questo gioco ha deciso di puntare su tre elementi fondamentali: l'umorismo interattivo, l'esplorazione e il combattimento.

La demo mostrataci in fiera percorreva le fasi iniziali dell'avventura, che riprendevano esattamente da dove si era concluso il precedente episodio. Il protagonista di The Stick of Truth, il ragazzo fresco di trasferimento nella città benedetto dal potere del "Magical Ass", è a casa di Cartman, e deve accedere allo scantinato per partecipare a una riunione speciale.

Per aprire la porta, però, deve trovare il codice che Cartman ha appuntato da qualche parte, quindi inizia a esplorare la casa dell'amico ficcando il naso un po' ovunque. Mentre si muovevano in casa gli sviluppatori hanno sfruttato l'occasione per mostrarci alcuni elementi del tanto sbandierato umorismo interattivo, e dobbiamo dire di esserci divertiti un mondo ad assistere allo spettacolo.

Come accadeva già nel precedente episodio, anche in The Fractured But Whole si potrà andare in bagno per liberare l'intestino, ma questa volta gli sviluppatori hanno aggiunto il Total Ass Control, che in sostanza permetterà di aiutare il protagonista a evacuare con stile.

Espletate le funzioni fisiologiche, l'esplorazione della casa è ripartita. Tutto ciò che verrà raccolto nel mondo di gioco potrà essere utilizzato per creare oggetti di ogni genere con il nuovo sistema di crafting, che in questa occasione non ci è stato mostrato.

Raggiunta la stanza di Cartman, trovare la password (spoiler: era FuckYouMom) è stato semplicissimo, visto che è bastato dare un'occhiata al suo malatissimo diario. Raggiunto lo scantinato è praticamente partita la stessa scena di gioco mostrata alla conferenza Ubisoft, con la riunione tra supereroi e la genesi del nuovo membro del gruppo The Coon and Friends.

Obiettivo del gruppo è la creazione di un popolare franchise di supereroi con cui guadagnare una montagna di soldi. Dopo una serie di discussioni, tuttavia, l'organizzazione si è spaccata in due, dando vita ad altrettante fazioni costantemente in lotta.

Nella fase di gioco mostrata alla presentazione l'obiettivo comune era quello di contattare Netflix per primi, in modo da discutere di eventuali accordi commerciali. Come ormai avrete capito il gioco si muove costantemente lungo una vena umoristica assolutamente geniale, a partire dalla creazione del personaggio.

Prima di tutto si deve scegliere la classe preferita tra quelle disponibili (più di 10). Poi si vive la "tragica" storia della genesi del supereroe, con tanto di primo combattimento contenente un utile tutorial.

Il sistema di combattimento sarà una versione ampliata e più raffinata di quello del precedente episodio, e punterà molto sulla gestione degli spazi sul campo di battaglia. Le battaglie di The Fractured But Whole si combatteranno a turni, alternando attacchi normali, speciali e "super".

2
Le abilità dei personaggi saranno assurde e spesso volgari, ma a quanto pare il team ha già pensato come farle utilizzare con creatività.

Ogni personaggio potrà contare su abilità di vario tipo legate alla classe di appartenenza, e in base a quella utilizzata potrà attaccare i vari bersagli posizionati sulla griglia.

Colpo dopo colpo si caricherà l'indicatore della super, comune a tutto il gruppo e sfruttabile solo una volta da uno dei suoi membri. Il combattimento sembra tattico e ben studiato, e costringerà a tenere sempre d'occhio le posizioni sulla griglia per evitare brutte sorprese.

Le abilità dei vari eroi potranno tornare utili anche al di fuori dei combattimenti, nelle fasi esplorative. Nella demo, per esempio, ci è stato mostrato come il potere del Magic Ass del protagonista si potrà combinare con la capacità di Human Kite di fluttuare in aria, per raggiungere uno scrigno apparentemente inaccessibile.

South Park: Scontri Di-Retti uscirà il 6 dicembre su PS4, Xbox One e PC. Il capitolo precedente è stato una piacevolissima sorpresa, e l'assenza di Obsidian dallo sviluppo di questo nuovo episodio sembrerebbe non rappresentare un grosso problema. Continuate a seguirci per rimanere aggiornati sullo sviluppo di questo goliardico titolo!

Per tutti gli altri articoli dalla fiera di Los Angeles, consultate la nostra pagina dedicata all'E3 2016.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Filippo Facchetti

Filippo Facchetti

Redattore

Filippo Facchetti è un rispettabile nerd da sempre appassionato di "giochini elettronici". Prima di approdare a Eurogamer scrive per importanti riviste di settore e conduce programmi TV dedicati all'intrattenimento digitale.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza