Valve contro un sito di scommesse legato a Counter Strike: Global Offensive

Il sito di due Youtuber era stato bloccato nella giornata di ieri.

Nella giornata di ieri Valve aveva deciso di bloccare un sito di proprietà degli Youtuber Trevor "TmarTn" Martin e Tom "Syndicate" Cassell.

Il sito in questione, CS: GO Lotto, veniva pubblicizzato all'interno dei video senza che i due Youtuber rivelassero in alcun modo di esserne i proprietari. Tutti coloro che cercavano di accedere a CS: GO Lotto venivano accolti dal seguente messaggio: "l'URL a cui state cercando di accedere è stato bloccato dai nostri moderatori e dal nostro staff. Il sito potrebbe essere coinvolto in phshing, scamming, spamming, o contenere dei malware."

1

Il sito in questione permette di scommettere denaro reale per la possibilità di vincere skin di Counter Strike (alcune hanno un valore notevole, addirittura migliaia di dollari). Nei propri video gli Youtuber mostravano vincite di centinaia di dollari senza naturalmente rivelare di esserne i proprietari e pubblicizzandoli con scritte piuttosto evidenti o con i classici link in descrizione.

Dopo che la notizia divenne pubblica, uno degli Youtuber, TmarTn pubblicò un video che ora non è più visibile in cui affermava: "Ok la notizia del giorno è che io e altri Youtuber siamo proprietari di CS: GO Lotto. Questo non è mai stato un segreto. Non ho idea di come potrei andare a dormire la notte sapendo di fregarvi. Non potrei vivere con me stesso."

TmarTn ha dichiarato che non possedeva il sito quando pubblicò i video, anche se registri ufficiali dimostrerebbero il contrario. Ora TmarTn continua a non spiegare perché ha eliminato il video in cui spiegava la propria posizione.

Nella tarda serata di ieri Valve ha deciso di fare dietrofront e di togliere il proprio messaggio. Il motivo? Lo ha spiegato il moderatore che aveva segnalato il sito, KillahInstinct, all'interno del subreddit di CS: GO.

2

"La lista nera degli URL generalmente è usata solo per link considerati maligni e viene usato con estrema cautela. Per link maligni si intendono quelli legati a malware, phishing e scam. Non sto parlando della qualità del sito o del fatto che sia o meno moralmente sbagliato, voglio solo chiarire che non ci sono prove sulla presenza delle caratteristiche che lo renderebbero maligno.

Eurogamer.net ha interpellato un avvocato per avere alcune informazioni sulle azioni degli Youtuber coinvolti. I due sono scampati dalla lista nera di Valve ma si trovano comunque in "un'area legale grigia" che potrebbe portarli a delle sanzioni.

"Quella dei contenuti pagati sponsorizzati e della divulgazione da parte degli Youtuber è ancora un'area legale grigia ma le regole stanno evolvendo e gli organi regolatori sono sempre più inclini a rispondere a potenziali abusi di quelle regole."

L'avvocato spiega che molto dipenderà dalle leggi legate al gioco d'azzardo online, leggi che cambiano da nazione a nazione e che in questo caso sono stabilite dalla commissione sul gioco d'azzardo del Regno Unito. Lo Youtuber Trevor "TmarTn" Martin, intanto, ha confermato che presto risponderà alle accuse e noi naturalmente vi aggiorneremo sulla situazione.

Cosa pensate di questa vicenda?

Vai ai commenti (2)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza