Warner Bros ha utilizzato delle pratiche di marketing scorrette per promuovere Shadow of Mordor

Ennesimo caso di Youtuber pagati.

Vi abbiamo parlato della corruzione legata al mondo di YouTube nella giornata di ieri e a poche ore di distanza arriva la conferma di un nuovo caso che coinvolge proprio gli Youtuber.

L'FTC ha analizzato il caso di Warner Bros e di Shadow of Mordor ed è arrivata alla conclusione che la compagnia ha pagato diversi Youtuber piuttosto importanti come PewDiePie per promuovere il gioco senza menzionare in alcun modo la presenza di possibili bug. Un ulteriore problema è il fatto che molti Youtuber non hanno in alcun modo rivelato di esser estati pagati ai propri spettatori.

Warner Bros d'ora in avanti verrà tenuta d'occhio e non potrà più permettersi di non far evidenziare agli Youtuber dei video sponsorizzati. La compagnia dovrà, quindi, essere molto più chiara in futuro.

Cosa pensate di questa vicenda?

Fonte: VG247.com

Vai ai commenti (7)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Contenuti correlati o recenti

The Mighty Quest for Epic Loot - recensione

Ritorniamo nel mondo coloratissimo di Opulencia con un frenetico Action RPG per mobile.

In Anthem compare una misteriosa tempesta, Cataclisma sta per arrivare?

I giocatori stanno aspettando l'arrivo del nuovo evento.

PS5 sarà quattro volte più veloce di PS4 Pro?

Speculazioni sulla GPU che guardano alla next-gen.

Articoli correlati...

Commenti (7)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza