Il downgrade di Watch Dogs è stato causato da mancanza di informazioni su PS4 e Xbox One

Il produttore della serie spiega quindi che non succerà nuovamente con Watch Dogs 2.

Il famoso, o per meglio dire famigerato, downgrade di Watch Dogs non si ripeterà con il sequel, ce lo assicura il producer della serie Dominic Guay, spiegandoci le dinamiche che hanno causato il verificarsi di tale situazione con Watch Dogs.

"Quando abbiamo mostrato per la prima volta Watch Dogs nell'estate del 2012, non sapevamo molto sulll'hardware delle console next-gen, quindi abbiamo fatto il nostro meglio per prevedere le possibili prestazioni delle nuove console, utilizzando un PC molto potente per la dimostrazione."

Quando il gioco fu mostrato nuovamente all'E3, dopo che PS4 e Xbox One erano finalmente disponibili, tutti hanno notato un vistoso decremento grafico, con meno illuminazione, meno fumo volumetrico e distanza visiva.

Ma il producer puntualizza: "Con Watch Dogs 2 ci troviamo in una situazione diversa. Usa una tecnologia evoluta di quella adottata dal prequel. Avendo avuto molti anni per sviluppare sulle piattaforme siamo stati in grado di affinare la grafica notevolmente. La Baia di San Francisco offre una distanza visiva notevole, con una gran quantità di dettagli ed effetti atmosferici. Gli effetti d'illuminazione sono realistici ed il mondo di gioco è dinamico e più dettagliato."

Watch Dogs 2 sarà disponibile il 15 novembre 2016 su PC, PS4 e Xbox One in ben sei edizioni differenti.

Fonte: Videogamer

Vai ai commenti (17)

Giochi trattati in questo articolo

Riguardo l'autore

Marco Procida

Marco Procida

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (17)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza