Pokémon GO: degli hacker affermano di aver attaccato i server del gioco

Si tratta dalla comunitŕ OurMine.

Pokémon GO dopo essere stato pubblicato da Niantic in ben 26 Paesi differenti, ha conosciuto degli ingombranti problemi di gestione dei server del gioco, che sono risultati intasati e inaccessibili da molti utenti.

Nulla di anomalo in questo scenario, se non fosse che la comunità di hacker nota come OurMine (già conosciuta per essersi infiltrata nell'account di Mark Zuckerberg, di Sundar Pichai, Jack Dorsey e altri) si è appena dichiarata in parte coinvolta nell'accaduto.

Un membro del team, infatti, scrivendo un'email a PCMag.com, ha infatti affermato un'intrusione nei server di Pokémon GO, allo scopo di "insegnare" agli sviluppatori come proteggere un'infrastruttura online così delicata (dato che tocca dati sensibili di milioni e milioni di account personali).

Ancora non è chiaro come Niantic abbia reagito a tale comportamento, anche se bisogna ammettere che potrebbe pure trattarsi di una bufala autocelebrativa per promuovere l'attività dei suddetti hacker.

Voi cosa ne pensate?

Qui potete scoprire come ricercare i Pokémon Leggendari in Pokémon GO.

Fonte: PCMag.com

1

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Edy Bernardini

Edy Bernardini

Redattore

Figlio degli anni 90, tra le sue tante passioni spiccano il cinema e il videogaming: di quest'ultimo medium difende a spada tratta le enormi potenzialitŕ espressive.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza